Cristiano Ronaldo vuole giocare: c’è da evitare un incredibile record negativo

Cristiano Ronaldo vuole giocare: c’è da evitare un incredibile record negativo

Per Cristiano Ronaldo la partita con il Villarreal è fondamentale. Se non dovesse andare a segno eguaglierebbe la sua peggior stagione nella Liga in quanto a reti segnate: “solo” venticinque.

di Redazione Il Posticipo

Per Cristiano Ronaldo la partita con il Villarreal è fondamentale. Lo ha detto anche Zidane, che cercherà di dare minutaggio al portoghese in vista di Kiev, anche per valutare le sue condizioni dopo l’infortunio alla caviglia subito nel Clasico. Ma per CR7 il match del Madrigal conta molto di più. Il cinque volte Pallone d’Oro deve evitare un record negativo, dopo i tanti che ha infranto nell’altro…senso di marcia. Se non dovesse andare a segno contro il Submarino Amarillo, il classe 1985 eguaglierebbe la sua peggior stagione nella Liga in quanto a reti segnate. Sacriliegio. Ma c’è un piccolissimo particolare: il portoghese è a quota 25.

RECORD NEGATIVO – Una cifra che molti attaccanti non raggiungono nelle proprie stagioni migliori, ma che per Ronaldo è, evidentemente, il minimo sindacale. Già lo scorso anno si è fermato a due decine e mezza in ventinove partite, stavolta ne ha giocate finora ventisei. E ventuno delle venticinque reti le ha realizzate…nelle ultime dodici apparizioni. Numeri spaventosi, ma che per CR7 rappresentano incredibilmente il proprio peggio. Ecco perchè la partita contro il Villarreal diventa uno spartiacque importante. Superare il “muro” dei venticinque confermerebbe, assieme ai quindici gol in dodici partite (!) di Champions League, che la famosa fase calante di cui si cominciava a bisbigliare in autunno, quando Ronaldo sembrava non trovare la porta in Liga, è ancora parecchio lontana.

VALANGHE DI GOL – Ma la domanda, giustamente, sorge spontanea. Se venticinque è un record negativo, quanti gol ha segnato in Liga il portoghese nelle stagioni precedenti. Tanti. Forse anche troppi. Basterebbe pensare che anche se CR7 non facesse…una cinquina al Villarreal, su nove campionati giocati, sarebbe comunque rimasto sotto quota trenta solamente tre volte. E in altrettante annate ha superato i quaranta, fermandosi però a quarantotto nel 2014/15, a due lunghezze dal record di tutti i tempi di cinquanta marcature. Detenuto da…ovviamente, Leo Messi. Che però, a differenza di Ronaldo, ha avuto annate davvero…pessime. Come quella 2007/08, con sole dieci reti in ventotto presenze. Numeri normali per un attaccante. Ma che, quando si parla di alieni, diventano record negativi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy