Clamoroso dall’Inghilterra: un Conte diventa Re…al?

Clamoroso dall’Inghilterra: un Conte diventa Re…al?

Secondo quello che riporta il Daily Mail, Conte sarebbe entrato di prepotenza nella rosa dei nomi per la panchina del Real Madrid, anche vista la difficoltà di arrivare agli obiettivi principali.

di Redazione Il Posticipo

Continua il casting del Real Madrid per il ruolo di…attore protagonista, lasciato libero da Zidane per la sorpresa di tutti. Il problema è che tutti gli interpreti sembrano rifiutare l’allettantissima parte. Certo, molti non per loro scelta, ma c’è anche chi avrebbe detto un no pesante, dato che si parla pur sempre della panchina del club che ha vinto le ultime tre Champions League. E quindi, con Klopp e Pochettino…incatenati in Inghilterra, con Guti che risulta essere troppo inesperto e, soprattutto, con il no di Allegri, che avrebbe confermato di voler rimanere a Torino, il nome nuovo (che poi così nuovo non è) per il Bernabeu…è quello di Antonio Conte.

CONTE IL MIGLIORE DEI TECNICI LIBERI – Secondo quello che riporta il Daily Mail, il tecnico, che ufficialmente è ancora sotto contratto al Chelsea, sarebbe entrato di prepotenza nella rosa dei nomi, anche vista la difficoltà di arrivare agli obiettivi principali. Colpa di Liverpool e Tottenham, che non sembrano intenzionate a lasciare andare i propri tecnici, neanche davanti alle lusinghe del Real. Problema che Conte, ritenuto il migliore dei grandi tecnici liberi (o liberabili), nel caso arrivasse la chiamata della Casa Blanca non dovrebbe minimamente porsi. Anzi, Abramovich sarebbe certamente più che felice di liberarsi dell’oneroso contratto del tecnico pugliese e accoglierebbe un suo accordo con gli spagnoli a braccia aperte, recuperando una buona cifra da poter investire sul successore del suo ormai ex allenatore.

ALTRI PAPABILI – Sempre secondo il Mail, le frizioni avute da Conte con il proprietario del Chelsea sarebbero il motivo per cui l’ex CT non sarebbe stato immediatamente considerato per sostituire Zidane, ma il tempo passa e ancora nessuno si è preso il trono al Bernabeu. E, di conseguenza, se la società vuole cominciare a programmare la stagione e il mercato, c’è bisogno di risolvere il vuoto di potere causato dall’addio di Zizou. E, esclusi gli irraggiungibili e chi ha rifiutato, nessuno degli altri candidati ha il palmares, il carisma e la figura a livello mediatico e internazionale di Conte. L’unico vero outsider potrebbe essere Wenger, ma difficile immaginare che il pubblico del Bernabeu possa accogliere favorevolmente un tecnico che non vince un campionato dal 2004. E quindi, l’ex King Antonio potrebbe, incredibilmente, vedere il suo futuro a Madrid. Del resto, anche da quelle parti c’è la monarchia…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy