City in testa? Guardiola si sente accerchiato: “I media vogliono che vinca il Liverpool. Loro senza pressioni, noi invece…”

City in testa? Guardiola si sente accerchiato: “I media vogliono che vinca il Liverpool. Loro senza pressioni, noi invece…”

I campioni d’Inghilterra si sono ripresi la vetta della classifica dopo aver battuto il Leicester col gol di Vincent Kompany e sono a un passo dal titolo. Secondo il manager catalano, però, la stampa vorrebbe un altro vincitore…

di Redazione Il Posticipo

Più bravo come tecnico rivoluzionario o come fine psicologo? A Pep Guardiola riescono bene entrambe le cose… e sul campo questa sua natura paga eccome. L’eurogol di Vincent Kompany ha fatto esplodere l’Etihad dopo una partita tiratissima col Leicester: adesso ai campioni d’Inghilterra in carica basterà vincere in casa del Brighton per conquistare la Premier League per la seconda volta di fila. Ma secondo Guardiola questo scenario piace a pochi!

MEDIA – Il gol di Kompany ha rispedito i Reds all’Inferno: un grosso dispiacere per Jürgen Klopp… e per i media? Dopo il successo col Leicester, Guardiola ha omaggiato la sua squadra per il filotto di vittorie in campionato e ha mandato una frecciata alla stampa come riportato da talkSPORT: “La mia sensazione è che i media vogliono che vinca il Liverpool, ma i nostri 195 punti in due stagioni sono qualcosa di unico. Eravamo a sette punti da loro, saremmo potuti finire a dieci se ci avessero battuto, ma non ci siamo mai arresi e abbiamo vinto 13 gare di fila”. 

REDS FAVORITI? – Poi Guardiola ha vestito i panni dello psicologo stuzzicando gli avversari a distanza. Secondo il tecnico infatti i Reds hanno un compito più semplice: “Il Liverpool gioca senza pressioni perché sa che tutto non è nelle loro mani. Così è facile. Noi abbiamo pressione”. All’ultima giornata ci saranno Brighton-City e Liverpool-Wolves, ma Guardiola non dà nulla per scontato: “Abbiamo bisogno di un’altra vittoria. Non devo dire nulla ai giocatori perché sono maturi. Col Brighton sarà dura… ma è tutto nelle nostre mani”. Per il dispiacere dei media?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy