Chi fa da sè, fa per…300: Mané veste il suo villaggio di rosso Liverpool

Chi fa da sè, fa per…300: Mané veste il suo villaggio di rosso Liverpool

L’attaccante dei Reds vuole tutto il supporto possibile da parte degli abitanti del suo villaggio in Senegal. Per questo ha spedito 300 maglie del Liverpool da indossare in occasione della finale.

di Redazione Il Posticipo

Sembra quasi un luogo comune, ma per alcuni calciatori il supporto della propria gente è davvero fondamentale. E pare proprio essere il caso di Sadio Mané, sgusciante attaccante del Liverpool, che partendo dal villaggio di Bambali, in Senegal, di strada ne ha fatta parecchia. E anche ora che il suo percorso calcistico lo ha portato a Kiev, a novanta minuti (Real Madrid e supplementari permettendo) dal sogno di vincere la Champions, Manè non ha certo dimenticato le proprie origini. Anzi, ha fatto in modo che a casa davvero nessuno, in quella che sarà la serata più importante della sua carriera, possa scordarsi di lui.

TRECENTO MAGLIE – A Bambali è infatti appena arrivato un pacco molto speciale. Trecento magliette del Liverpool, per permettere a tutti i suoi concittadini di supportare Mané e i Reds vestiti di tutto punto. Un bel gesto da parte della freccia di Klopp, che non manca mai di ricordare le sue origini. Anche perché la sua famiglia vive ancora in Senegal nonostante lui sia ormai una delle stelle conclamata del Liverpool, nonché uno dei migliori calciatori in questa edizione della Champions League. Motivo in più per questa spedizione molto speciale, anche se probabilmente i parenti più stretti di sue maglie ne avranno…a quintali.

ISTANBUL – Ma forse c’è dietro anche un pizzico di scaramanzia, che riporta Mané (e tutti i tifosi del Liverpool) alla finale di Istanbul. Lì i Reds riuscirono in un vero e proprio miracolo, battendo il Milan di Ancelotti e Shevchenko ai calci di rigore dopo aver recuperato un passivo di tre reti. Un’impresa impossibile, così come quella che, a detta di molti, attende la squadra di Klopp contro Zidane, Ronaldo e soci. Quella sera di tredici anni fa, davanti a una TV in una casa di Bambali, a vedere quella partita leggendaria c’era un allora giovanissimo Mané. E se un solo tifoso ha portato così tanta fortuna al Liverpool, perché non replicare la situazione…moltiplicandola per trecento? In ogni caso, un gran bel gesto da parte del senegalese. E anche se la partita non dovesse andare come Mané spera, di certo nel suo villaggio le maglie rosse continueranno comunque a portare allegria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy