Ultimi al fantacalcio? Non si retrocede, ma…

Ultimi al fantacalcio? Non si retrocede, ma…

Nel gioco più amato dagli appassionati di pallone, le retrocessioni non esistono quasi mai. E allora che succede a chi…sbaglia totalmente la stagione?

di Redazione Il Posticipo

In fondo il fantacalcio è un po’ come la NBA. Una lega chiusa, quasi sempre senza promozioni e senza retrocessioni. E quindi chi vince e chi arriva…in zona Champions ottiene la gloria e i soldi del montepremi. E chi arriva ultimo? Beh, c’è poco da fare se non vivacchiare fino alla fine del campionato, cercando magari di influenzare le zone alte della classifica con qualche vittoria inaspettata. Eppure qualche modo per aggiungere un po’ di pepe alla competizione ci sarebbe. Come l’idea, molto anglosassone, di stabilire delle punizioni per chi ha la sfortuna di perdere più degli altri. Un concetto che sta prendendo piede anche in Italia. Ecco qualche idea creativa già realizzata…

LE FOTO – Una delle punizioni più in voga è quella di sostituire tutte le foto dentro l’appartamento (o la stanza) dell’ultimo in classifica con la stessa identica foto di gruppo degli altri partecipanti della Lega. Il che costringe il malcapitato a spiegare a chiunque lo vada a trovare perchè ci siano sempre gli stessi individui nella stessa posa e in ogni cornice. In caso il perdente non abbia foto in giro (o abbia accuratamente provveduto a nasconderle sapendo di arrivare ultimo), c’è la possibilità di creare una gigantografia della foto ad hoc, da appendere da qualche parte fino alla fine della stagione successiva. Sempre a patto che non si arrivi di nuovo ultimi.

TATUAGGIO – Cosa c’è di meglio di un bel tatuaggio per celebrare una vittoria? Forse scegliere il tatuaggio per qualcun altro che invece ha perso. All’ultimo in classifica resta solo la scelta del punto del corpo e delle dimensioni del…ricordino, che però deve essere perlomeno grande abbastanza da potersi vedere chiaramente. Tutti gli altri devono votare le proposte fatte dal Campione della Lega, che oltre alla gloria e ai soldi ha anche la sadica possibilità di farsi ricordare per sempre da chi ha la sfortuna di incappare in una stagione sfortunata al fantacalcio.

TARGHE, TROFEI E... – Ovviamente su internet è disponibile un’ampia scelta di placche commemorative di ultimi posti, anche se molte Leghe preferiscono farsi confezionare il proprio personalissimo…cucchiaio di legno da consegnare all’allenatore perdente, che deve tenerlo in casa in bella evidenza. Ma c’è anche chi decide che l’umiliazione deve essere il più pubblica possibile. Come chi costringe il peggior manager del campionato a passare qualche ora in un luogo pubblico a mo’ di mendicante. Senza chiedere soldi, ovviamente, ma con un cartello molto esplicativo: CERCO CONSIGLI PER IL FANTACALCIO.

Occhio quindi ad arrivare ultimi. Dalla prossima stagione potrebbe non essere una cosa così tranquilla…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy