Che succede se il Real non si qualifica per la Champions? Beh, di solito…ci va comunque!

Che succede se il Real non si qualifica per la Champions? Beh, di solito…ci va comunque!

Cosa sarebbe una Champions League senza il Real Madrid? Difficile a dirsi, perchè l’ultima volta che il Real non ha preso parte al torneo…con le stelle, molti protagonisti del calcio non erano ancora nati. E comunque, se il pass non arriva con il piazzamento in Liga…sono dolori per gli altri!

di Redazione Il Posticipo

Cosa sarebbe una Champions League senza il Real Madrid? Difficile a dirsi. Nella situazione attuale, i Blancos sarebbero fuori dall’Europa che conta. Quinti, con davanti il sorprendente Alaves. Ovviamente i valori in campo fanno propendere per una qualificazione, seppur non troppo scontata, degli uomini di Solari (o chi per lui) alla prossima edizione della competizione, ma cosa succede quando le Merengues falliscono l’obiettivo minimo stagionale? Andrebbe chiesto a chi ha un po’ di memoria storica, perchè l’ultima volta che il Real non ha preso parte al torneo…con le stelle, Sergio Ramos aveva appena finito le elementari, Solari era fresco di esordio (in campo) in Argentina, Asensio era in fasce e Vinicius…non era ancora nato.

SEMPRE IN CHAMPIONS – Stagione 1996/97, quella in cui la Champions la vince il Borussia Dortmund battendo la Juventus. Quell’anno i Blancos sono addirittura fuori dalle coppe europee, perchè il sesto posto della stagione precedente non vale neanche lo sbarco in Coppa UEFA. Più di vent’anni, dunque, in cui Real Madrid significa Champions. Non sempre però i Blancos hanno ottenuto il pass per la massima competizione attraverso il piazzamento in campionato. Eppure l’edizione successiva li ha sempre visti ai nastri di partenza. Come? Semplicissimo. Le ultime due occasioni lo certificano: se il Real Madrid non si qualifica per la Champions…la vince! Una statistica così assurda da sembrare incredibile, ma i numeri parlano chiaro.

UNO-DUE – La prima delle due stagioni…incriminate è quella 1997/98. In Liga il Real balbetta e arriva quarto, dietro Barça, Athletic Bilbao e Real Sociedad. Un piazzamento che all’epoca vale la Coppa UEFA, se non fosse che la squadra di Heynckes va fino in fondo in Champions League e ad Amsterdam batte la Juventus con un gol (in fuorigioco?) di Mijatovic. Due anni dopo, i Blancos fanno ancora peggio (o meglio, dipende dai punti di vista). Toshack esonerato, arriva Del Bosque che però in campionato non può fare miracoli. Quinto posto, dietro al Super Deportivo, al Barça, al Valencia e persino al Real Saragozza. Ma non c’è problema, perchè a Parigi in una finale europea tutta iberica con i bianconeri di Cuper, il Real si impone 3-0. Non c’è due senza tre? Inutile quindi sorprendersi se più di qualcuno…spera che alla fine il pass per la Champions della Casa Blanca…arrivi attraverso la Liga.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy