Il dodicesimo uomo: la lotteria spagnola che premia i tifosi

Il dodicesimo uomo: la lotteria spagnola che premia i tifosi

Il Club Deportivo Castellon prova la scalata in terza divisione anche grazie ai tifosi. Il club vuole premiarli e adotta una soluzione originale.

di Riccardo Stefani

Era tanto che non li si rivedeva. Forse troppo. Ma ora il Castellon, squadra che ha partecipato a ben undici campionati di prima divisione spagnola e trentasei di seconda, si guadagna finalmente la possibilità di tornare in terza divisione.

TIFO – Certo, i meriti sono da spartire tra i ragazzi in campo, mister Abel Resino e il presidente del Club Deportivo Castellon ma anche i tifosi ci hanno messo del loro. Per il club, quest’anno, non c’è stata solo la soddisfazione di ottenere un buon secondo posto nel sesto gruppo della Tercera Division ad un solo punto dall’Atletico Levante, ma anche quella di battere il record di tifosi al seguito per un club di quarta divisione. E Marca riporta che la società vuole quindi premiare i suoi 12.867 abbonati istituendo… una lotteria.

ESTRAZIONE – Il fortunato estratto avrà la possibilità di partecipare ai festeggiamenti della squadra in caso di promozione e le celebrazioni potrebbero partire direttamente dall’abitazione stessa del tifoso. E non è finita qui: nella casa del fortunato vincitore sarà apposta una targa celebrativa che ricorderà il luogo da cui i festeggiamenti hanno avuto inizio prima di mettere sottosopra l’intera città.

PARTECIPARE – Non è un concorso per tifosi occasionali; ogni abbonato avrà la possibilità di acquistare un biglietto della lotteria al prezzo di 5 euro negli uffici del club e nella VIP box del Nou Estadi Castalia. Nel peggiore dei casi nulla sarebbe perduto: se la squadra non dovesse riuscire nell’impresa della promozione l’estratto non perderebbe il privilegio.

SERIE – Una squadra con un seguito del genere merita di tornare, se non in prima, almeno in seconda o terza divisione e non solo per la tradizione (basti pensare che un certo Vicente Del Bosque ha indossato la maglia del Castellon per due stagioni), ma anche perché ricorda quel mondo del calcio di una volta in cui i tifosi rivestivano un ruolo importantissimo. La trovata della lotteria, infatti, non è un’idea applicabile solo a questa stagione, ma vuole divenire una sorta di tradizione a Castellon de la Plana a detta del direttore dell’area business Pepe Mascarell. Un premio speciale per un pubblico molto fedele.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy