Caso Sala, Jarrod Bowen rivela: “Il Cardiff mi aveva scelto al posto di Emiliano, ma io…”

Caso Sala, Jarrod Bowen rivela: “Il Cardiff mi aveva scelto al posto di Emiliano, ma io…”

Il club gallese ha cercato un sostituto in extremis dell’argentino mai sbarcato Oltremanica dopo il tragico incidente aereo dello scorso gennaio. L’attaccante dell’Hull City spiega le ragioni che lo hanno spinto a rifiutare la chiamata del club

di Redazione Il Posticipo

Ha preferito restare in Championship pur di non affrontare una situazione psicologicamente molto pesante. Jarrod Bowen non ha motivi per essere insoddisfatto: l’attaccante dell’Hull City sta vivendo un gran momento come dimostrano i 34 gol segnati in 18 mesi coi Tigers, numeri che hanno stuzzicato l’interesse di diversi club della Premier League nei suoi confronti lo scorso gennaio. Tra questi c’era anche il Cardiff, che ha avanzato una proposta da 14 milioni di euro all’Hull City nelle ultime battute della finestra di mercato, proprio mentre erano in pieno svolgimento le ricerche di Emiliano Sala, considerato all’epoca presumibilmente morto in un incidente aereo sul Canale della Manica. Non sono stati momenti semplici per nessuno… nemmeno per Bowen!

SITUAZIONE SCOMODA – L’uomo giusto al momento giusto: l’attaccante dei Tigers ha pensato forse di avere tutte le carte in regola, ma di essere stato sfortunato dal punto di vista del tempismo. Il 22enne inglese si è raccontato ai microfoni del Daily Mail per spiegare che cosa lo ha spinto a rifiutare il salto in Premier: “L’intera situazione era molto scomoda. Ovviamente, questo non ha niente a che vedere con la considerazione che ho del Cardiff come club. Qualsiasi giocatore ti dirà che è il suo sogno giocare in Premier. Ma l’intera storia di Sala è stata così tragica… Quanto accaduto ha scioccato lo spogliatoio dell’Hull ed è successa la stessa cosa in tutto il Paese”. Tutti fattori che hanno spinto l’attaccante a prendere una decisione che in un altro momento forse non avrebbe preso.

IL GRAN RIFIUTO – Le cose hanno preso una brutta piega e alla fine Bowen ha deciso di dire ‘no’ al club gallese: “Andare al Cardiff al posto di Sala sarebbe stato incredibilmente difficile per me. Non era una cosa in grado di entusiasmarmi. Per qualsiasi genere di operazione sarebbe stata indispensabile l’approvazione dell’Hull, ma dal mio punto di vista non c’erano le basi in quelle circostanze. Mi sembrava tutto sbagliato… Adesso sappiamo con certezza che Emiliano è morto. È incredibile che la sua vita sia stata interrotta così, sembra tutto così crudele”. Insomma, i sogni non sono tutto nella vita: servono anche le giuste condizioni perché si realizzino. Bowen ha deciso di restare all’Hull City per inseguire il sogno play-off e prendersi la Premier sul campo… in onore di Sala!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy