Caso Neymar, nuovi sviluppi: Nájila sviene in tribunale e spunta la conversazione completa su Whatsapp

Caso Neymar, nuovi sviluppi: Nájila sviene in tribunale e spunta la conversazione completa su Whatsapp

Finita la stagione sul campo, Neymar sta intanto affrontando un’altra partita, quella giudiziaria. Da una parte c’è la sua accusatrice finita in ospedale dopo una deposizione-fiume, dall’altra le presunte conversazioni Whatsapp dei due, arrivate nelle mani della stampa brasiliana…

di Redazione Il Posticipo

Finita la stagione sul campo, con l’infortunio che lo terrà fuori dalla Copa America, Neymar sta intanto affrontando un’altra partita, quella giudiziaria. L’accusa di stupro da parte della modella brasiliana Nájila Trindade ha portato il brasiliano a testimoniare davanti al giudice e anche alla ragazza è toccato lo stesso. Dopo aver evitato di recarsi dalle forze dell’ordine perchè “minacciata”, l’accusatrice di O’Ney si è infine presentata alla Polizia delle Donne di San Paolo e ha rilasciato una testimonianza lunga ben cinque ore. E, come riporta Mundo Deportivo, la sua giornata si è conclusa in ospedale, dopo essere svenuta mentre dava la sua versione dei fatti.

“MI FARANNO PASSARE PER BUGIARDA” – Reazione da stress? Probabile, perchè la ragazza ha già spiegato che da quando ha accusato O’Ney di averle fatto violenza, la sua vita è diventata un inferno. Il suo avvocato ha raccontato che Nájila è stata “minacciata da persone potenti” e che la porta di casa sua è stata oggetto di un tentativo di forzatura. E in un’intervista a BuzzFeed, la modella si è sfogata: “È facile farmi passare per una p****a e liquidare il caso. Questo mondo fa schifo. E sapete cosa succederà? Che mi ammazzeranno e diranno che mi sono suicidata, che ero una bugiarda. E le donne continueranno a essere violentate e trattate come immondizia”. Nel frattempo, emergono attraverso i media brasiliani anche le conversazioni complete di Whatsapp tra Neymar e la ragazza, riportate da AS

CONVERSAZIONI – E viene anche individuato il momento in cui Nájila avrebbe mostrato a Neymar i lividi sul suo corpo, accusandolo poi di averla violentata. La risposta di Neymar sarebbe un semplice: “Ahah, me li hai chiesti tu!”. A quel punto, la ragazza avrebbe messo le carte in tavola: “Ma sei pazzo? Ti ho detto di fermarti, non mi hai neanche chiesto scusa. Il tuo cervello va bene solo sul campo da calcio, ma il tuo cuore non va da nessuna parte. Sai benissimo sia cosa hai fatto che come mi hai trattata. Hai abusato di me”. Intanto però la perizia medica non ha riscontrato lesioni. E il famoso video completo dell’incontro sarebbe stato trafugato nei giorni successivi alla denuncia. L’impressione è che questa storia piena di contraddizioni durerà ancora a lungo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy