Casillas e Quintero, scambio…di complimenti: “Sei una palla!”. “E tu un vecchio!”

Casillas e Quintero, scambio…di complimenti: “Sei una palla!”. “E tu un vecchio!”

Il suo gol ha spaccato in due la finale di ritorno della Copa Libertadores e gli è valso il secondo posto nel Pallone d’Oro sudamericano. Eppure non è bastato. C’è ancora chi prende in giro Juan Fernando Quintero per la sua forma fisica. E non è certo uno qualunque.

di Redazione Il Posticipo

Lo davano per finito. Lo consideravano in sovrannumero e…in sovrappeso. Eppure Juan Fernando Quintero, un passato in Serie A con la maglia del Pescara, ha ben deciso di far ricredere tutti mettendo la sua firma nel Superclasico più importante di tutti i tempi. Il suo gol ha spaccato in due la finale di ritorno della Copa Libertadores ed è valso al River il trofeo e al colombiano il secondo posto nel Pallone d’Oro sudamericano, vinto dal suo compagno di squadra Pity Martinez. Eppure non è bastato. C’è ancora chi prende in giro Quintero per la sua forma fisica. E non è certo uno qualunque.

PALLA – Da un campione del Sudamerica a uno che ha vinto tutto, con il club e con la nazionale. Iker Casillas conosce il colombiano, avendolo incrociato all’inizio della sua avventura con il Porto. E quando su Instagram ha visto Quintero dilettarsi nel basket, durante le vacanze di Natale passate a Medellin, il portierone non ha saputo resistere e ha commentato il video del suo ex compagno di squadra intento a controllare il pallone a spicchi. “Non avevo mai visto una palla giocare con un’altra palla!”. E giù risate, anche se l’argomento, come dimostra la rabbia della madre di Quintero dopo la finalissima, non è esattamente gradito dal calciatore del River.

quintero casillas

VECCHIO – Che però l’ha presa bene e ha risposto per le rime, sfidando Casillas (che pure in quanto ad abilità con le mani dovrebbe avere un certo vantaggio rispetto a lui): “Quando vuoi, vecchietto rugoso”. Anche qui, si scherza ma col fuoco, visto che una delle ultime aspre polemiche tra Casillas e il suo ormai storico nemico Mourinho riguardava proprio il fatto che il portoghese considerasse ormai finito lo spagnolo, la cui carta di identità nel 2019 segnerà 38 anni. Ma evidentemente tra il portiere e Quintero vige un gran bel cameratismo, che permette di toccare i punti deboli dell’altro senza incappare in sfuriate. Per fortuna, verrebbe da dire, perchè tra due caratterini non certo tranquilli, potrebbe uscire fuori uno scontro epico. Magari…a basket!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy