Carrasco va e torna? Se così fosse, la Juventus c’è…

Carrasco va e torna? Se così fosse, la Juventus c’è…

Carrasco in bianconero è una possibilità, nonostante sia appena approdato in Cina. Nell’ottica di un cambio di modulo, la Juve è pronta a sacrificare Cuadrado…

di Redazione Il Posticipo

Carrasco alla Juventus a giugno? Incredibile, ma si può fare. Dalla Spagna (più precisamente da Joaquin Rodriguez, giornalista di Antena3), rimbalzano voci sul possibile arrivo della stellina dell’ex Atletico Madrid, appena approdato in Cina al Dalian Yifang, in bianconero per la prossima stagione. Non totalmente implausibile, anche in considerazione delle contingenze che stanno maturando fra Madrid, Pechino e Vinovo. Come è possibile? Beh, una scelta precisa, da parte del club spagnolo e del calciatore. Il mercato cinese è ancora aperto e vale come sessione invernale. Chiude in queste ore e riaprirà a giugno. Giusto in tempo per Carrasco per fare incassare cinquanta milioni all’Atletico dalle casse dei cinesi, trascorrere mezza stagione in Oriente, non perdere la forma, arricchirsi e tornare in Europa.

Carrasco è un piccolo uomo da Champions

Carrasco ha solo ventiquattro anni, ma ha già una sterminata esperienza a livello europeo. Ha giocato e segnato in una finale di Champions League, quella del 2016, pareggiando la rete in apertura di Sergio Ramos e diventando nel contempo il primo giocatore belga a segnare nell’atto conclusivo della manifestazione. La sua esperienza all’Atletico, però, è finita maluccio: dopo il ritorno di Diego Costa e l’arrivo di Vitolo, Simeone ha consegnato, di fatto, il foglio di via a Carrasco, che durante questi mesi è comunque già stato poco utilizzato e ha deciso di andare in Cina. Il che, però, non gli impedisce affatto un rientro abbastanza veloce in Europa, specificatamente in Italia.

Un lusso per la serie A

Carrasco è un valore aggiunto in Champions, figurarsi in serie A. L’esterno belga, considerando il livello del nostro campionato, rappresenta un vero e proprio lusso in grado di spostare i valori assoluti. Un calciatore in grado di regalare brio e imprevedibilità alla manovra. Per caratteristiche tecniche e fisiche, il ragazzo può essere schierato sulle entrambe le fasce senza risentirne in rendimento. In questo senso è quasi predestinato a occupare il posto di Cuadrado, talentuoso quanto soggetto agli infortuni e comunque destinato alla cessione.

Cuadrado gli lascia il posto?

Il colombiano è l’interprete ideale per un 4-2-3-1 che però sembra ormai obsoleto e pronto a essere archiviato. In un’ottica di 4-3-3, Carrasco è molto più funzionale al progetto bianconero. E non è detto che il possibile addio dell’esterno sudamericano non coincida con l’arrivo del belga, il cui acquisto può essere parzialmente finanziato dalla cessione di un calciatore prezioso quanto discontinuo sia nel rendimento che nell’impiego. Cuadrado è l’unico destro naturale presente in squadra, ma per certi versi anche il meno adatto al cambio di modulo. In un tridente, non ha le caratteristiche dell’esterno in grado di garantire gol, assist, quantità e qualità. Ovvero tutto che è nelle corde del belga…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy