Jamie Carragher per uno sputo ha perso…il microfono

Jamie Carragher per uno sputo ha perso…il microfono

L’ex colonna del Liverpool Jamie Carragher, oggi opinionista Sky, viene sospeso dall’emittente per essere stato immortalato mentre cercava di sputare a qualcuno che lo stava insultando.

di Riccardo Stefani

Si sa, la trance agonistica spesso fa commettere degli errori, delle leggerezze, fa venire a galla bollori altrimenti reconditi. Abbiamo visto calciatori che conosciamo come estremamente mansueti al di fuori dal campo dare in escandescenza per quisquiglie. Ah, no, scusate, oggi non si parla di campo e l’episodio di escandescenza è successo fuori da un rettangolo verde, e fuori di molto. James Lee Duncan Carragher, detto Jamie ha abbandonato il calcio giocato da ormai cinque anni da autentica leggenda: una sola maglia, un solo amore, quello per la Kop. Da qualche tempo l’ex colonna del Liverpool è diventato una colonna della programmazione calcistica di Sky in Inghilterra, opinionista esperto, anche simpatico e spigliato. Ma stavolta ha un po’ esagerato e se rispondere a qualche battuta un po’ troppo pungente avrebbe potuto creargli qualche problemino, una reazione scomposta lo fa sospendere dalle trasmissioni di cui è ospite fisso.

TWO ONE

Sì, ok, ma cosa è successo? Beh Jamie tornava dagli studi televisivi dove aveva assistito e commentato la sconfitta del suo amato Liverpool contro il Manchester United di José Mourinho. Tornava a casa e nulla più. Senonché, fermo, probabilmente ad un semaforo scopre che nella vettura a fianco c’è qualcuno, un altro uomo con sua figlia in auto che lo sfotte, dicendogli “Unlucky Jamie lad. Two-one”, diciamo, sottolineando in maniera poco gentile il risultato passivo dei Reds. Per difendere l’onore del suo Liverpool, Carragher probabilmente sarebbe capace di sopportare qualsiasi cosa, tanto che praticamente si auto-condanna alla sospensione dai programmi Sky per aver sputato in direzione della figlia del provocatore. Carragher ha utilizzato Twitter per scusarsi ma ancora si fa fatica a crederci.

LA MERITATA GOGNA

Ad inchiodarlo c’è un video girato probabilmente dall’interno dell’auto alla quale era diretto il proiettile idrico ed è stato reso pubblico sulla rete che come una ragnatela ha bloccato Jamie come in una gogna mediatica, forse meritata. In un campo di calcio, tra omoni, tra pari e sotto le telecamere sarebbe forse ugualmente inconcepibile, ma un gesto simile indirizzato ad una ragazza che, almeno direttamente non ha neanche preso parte alla provocazione è veramente disdicevole, specie per un ex difensore che in diciassette anni di carriera nel Liverpool ha rimediato tre sole espulsioni.

LA CILIEGINA AMARA SULLA TORTA

Un palmarès da urlo tra cui una Champions League e una coppa Uefa, due supercoppe europee, due campionati e due coppe nazionali; centocinquanta presenze europee con la maglia dei Reds, oltre settecento presenze totali, quasi quaranta presenze in nazionale, quattro goal e dieci assist per un totale di quasi sessantuno mila minuti su un campo di calcio. E uno sputo, uno sputo a corredare tutto ciò, una specie di ciliegina marcia su una torta meravigliosa il cui sapore non deve essere assolutamente dimenticato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy