Bruno Fernandes da record: è il centrocampista europeo più prolifico della storia, scoperto…dal Novara e richiesto da Guardiola!

Bruno Fernandes da record: è il centrocampista europeo più prolifico della storia, scoperto…dal Novara e richiesto da Guardiola!

Con la tripletta segnata al Belenenses, Bruno Fernandes batte un record e diventa il centrocampista europeo più prolifico di tutti i tempi: nessuno prima di lui aveva segnato così tanto in una stagione.

di Redazione Il Posticipo

Un centrocampista che segna una tripletta è già una notizia, se poi si considera che ha segnato quattro doppiette in stagione significa che si sta parlando di un vero campione. E… no, non si parla di Luka Modric che viene da una stagione pessima dopo aver vinto il Pallone D’Oro; non si tratta nemmeno di Toni Kroos o Ivan Rakitic, ma di un giocatore scoperto dal… Novara. Con la tripletta segnata al Belenenses, l’ex Udinese e Sampdoria, attualmente allo Sporting Lisbona, Bruno Fernandes batte un record e diventa il centrocampista europeo più prolifico di tutti i tempi: nessuno prima di lui aveva segnato così tanto in una stagione.

PASSATO – Già, il centrocampista portoghese ha segnato la bellezza di 31 gol stagionali: 19 in campionato, 3 in Europa League, 6 in Taça de Portugal e 3 in Allianz Cup. Dopo essere stato strappato al Boavista dal Novara ed essersi messo in mostra in Serie B, Bruno Fernandes si è procurato un biglietto di andata per la Serie A con la maglia dell’Udinese, dove le sue doti le ha messe in mostra segnando più di quanto ci si aspettasse da un giocatore piuttosto sconosciuto. Poi è andato alla Sampdoria per una stagione continuando a convincere ma in questi 4 anni di Serie A ha segnato 18 gol: bene, molto bene ma quasi nessuno si aspettava un record del genere.

PRESENTE – In questa stagione in Portogallo, quindi, ha segnato quasi il doppio dei gol realizzati in Italia, a cui ha aggiunto 17 assist. Mica male! C’è da dire, poi, che già lo scorso anno si era meritato la fiducia e la stima di compagni e allenatore mettendo a segno 16 gol e servendo 20 assist stagionali e questo rendimento gli ha agevolato la scalata alla leadership in squadra che oggi gli garantisce di indossare la fascia di capitano. Certo, grazie alle prestazioni dell’anno scorso, l’allenatore Marcel Keizer si è reso conto che un giocatore con una tale confidenza con la porta può giocare anche un po’ più avanzato e di tanto in tanto l’ha schierato come seconda punta.

… E FUTURO – Lo Sporting vorrebbe fare conto su di lui anche la prossima stagione nell’eventuale qualificazione in Champions League o comunque per tentare la scalata all’Europa League, ma sul centrocampista si sono posati degli occhi… indiscreti. Stando a quanto riporta Goal, il City di Guardiola avrebbe pronto un assegno da 50 milioni di euro per assicurarsi le prestazioni del centrocampista da record che potrebbe contendersi il minutaggio con Kevin De Bruyne e David Silva. E si sa, quando le squadre come il Manchester City vogliono un giocatore è difficile che non lo ottengano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy