Brasile, un pareggio che spaventa… ma non troppo

Brasile, un pareggio che spaventa… ma non troppo

Il Brasile stecca all’esordio: più del pareggio con la Svizzera, preoccupa il gioco. Eppure arrivare secondi nel girone potrebbe evitare l’ipotesi di una “rivincita” già agli ottavi con la Germania.

di Redazione Il Posticipo

Il Brasile delle stelle s’inceppa contro la Svizzera. Partita decisa dagli episodi: una giocata di Coutinho e un errore, contestatissimo dalla stampa brasiliana, di Miranda. Molti quotidiani locali si interrogano sul possibile fallo subìto dal centrale verdeoro. Altri, invece, si concentrano già sul turno successivo. Certo, vincere avrebbe potuto porre le condizioni per far prendere forma a un potenziale Brasile–Germania agli ottavi… Così invece il pericoloso incrocio si potrebbe evitare. Dunque non tutto il male viene per nuocere?

MARCELO – Ne è ben consapevole Marcelo, che, non a caso, al termine della partita, si è detto quasi soddisfatto. Come riporta il sito globoesporte dopo le dichiarazioni rilasciate all’esterno a sporTV: “Abbiamo cercato di giocare il miglior calcio possibile, e alla fine ci siamo anche riusciti. Chiaramente nel secondo tempo c’è stato un calo di rendimento. È finita 1-1 e cerco di vedere sempre il lato positivo. Ovviamente proviamo sempre a vincere”. Il gol del pareggio viziato da un fallo? “Non è una scusa, abbiamo pagato la tensione dell’esordio e tutto sommato questo pareggio potrebbe improvvisamente venir buono. Abbiamo altre due partite da giocare e vincere”. Quel “venir buono” lascia insito il dubbio. Ogni riferimento al possibile ottavo di finale con la Germania non è casuale?

PAURA- Di certo, la sconfitta della Germania con il Messico ha preoccupato i brasiliani ben più del pareggio, tutto sommato estremamente rimediabile considerando le altre avversarie del girone, con la Svizzera. Il ricordo del “fracaso” del Mineirazo è ancora fresco nella mente dei tifosi che si sono alquanto agitati. Basti pensare che nel sondaggio proposto dal Journal do Brazil, il 26% della “popolazione tifante” si è quasi rassegnato al peggio pronosticando un’eliminazione all’ottavo di finale, dove ora c’è improvvisamente il rischio di incrociare i campioni in carica. C’è però ancora uno “zoccolo duro” che crede nella squadra di Tite. Il 31% è convinto che il “Professore” troverà la quadratura del cerchio e condurrà la selezione verdeoro a giocarsi la finale di Mosca. Ma prima, bisognerà vedere gli eventuali incroci degli ottavi. Anche ferita, la Germania fa ancora paura ai brasiliani.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy