Borghi, che bordata a Sampaoli: “Un allenatore che guarda 150 video al giorno va cacciato, è un mongolo”

Borghi, che bordata a Sampaoli: “Un allenatore che guarda 150 video al giorno va cacciato, è un mongolo”

In un intervento alla Television Publica, riportato da Marca e da AS, l’ex calciatore argentino ha attaccato Sampaoli per la gestione della rosa e per la delusione provocata a tutta la nazione. Ma lo ha fatto con offese terribili.

di Redazione Il Posticipo

Che tra Claudio Borghi, ex calciatore argentino con un brevissimo passato in Serie A (doveva essere la risposta del Milan a Maradona, ma ha collezionato solo 7 presenze con il Como), e Jorge Sampaoli non corra buon sangue, è abbastanza noto. Il tecnico, che ha guidato il Cile prima dell’arrivo dell’attuale CT dell’Albiceleste sulla panchina della Roja, non ha certo risparmiato le stoccate all’allenatore dell’Argentina durante tutto il mondiale, ma stavolta ha davvero esagerato. In un intervento alla Television Publica, riportato da Marca e da AS, ha attaccato Sampaoli per la gestione della rosa e per la delusione provocata a tutta la nazione. Ma lo ha fatto con offese terribili.

MAIALI – Borghi, che qualche giorno fa aveva definito il Commissario Tecnico “un maiale in cima a un albero“, sottolineando come nessuno sia in grado di capire come sia finito…così in alto nelle gerarchie da ottenere la panchina dell’Albiceleste, ha prima ripreso la questione dei maiali, sostenendo che “Sì, ho le mie divergenze con lui, ma forse ho esagerato, ho calcato troppo la mano. Mi hanno chiamato i maiali e mi hanno detto di smetterla di criticare Sampaoli“. Fin qui una volontà critica ancora evidente, ma velata con un pizzico di ironia in grado di renderla un po’ più sopportabile.

VIDEO – Il problema è arrivato dopo, quando si è arrivati ai metodi di Sampaoli. “È arrivato come un tecnico studioso, uno preparato, poi scrive un libro e dice ‘io non studio, io non leggo, non scrivo’. Ma quando un allenatore ti dice che guarda 150 video al giorno devi cacciarlo, è un mongolo. Non esiste una persona che riesca a guardarne 120. Se parliamo di 120 azioni sì, con i tagli e tutto il resto, ma 120 video al giorno…“. Queste dichiarazioni sono costate una bella tempesta mediatica a Borghi, che voleva continuare la sua personalissima crociata contro Sampaoli, ma è riuscito nell’impresa non certo positiva di insultare contemporaneamente molti suoi colleghi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy