Bayern ricco? Macchè, Hoeness piange miseria: “Comprerei Mbappè anche adesso, ma non abbiamo i soldi”

Bayern ricco? Macchè, Hoeness piange miseria: “Comprerei Mbappè anche adesso, ma non abbiamo i soldi”

Il Bayern è ricco ma…fino a un certo punto. Almeno questo è quello che emerge dalle ultime dichiarazioni di Uli Hoeness. Che prima parla di spese di mercato imminenti e molto pesanti, ma poi…si lamenta di non poter acquistare Mbappè…

di Redazione Il Posticipo

Il Bayern è ricco ma…fino a un certo punto. Almeno questo è quello che emerge dalle ultime dichiarazioni di Uli Hoeness. Che prima parla di spese di mercato imminenti e molto pesanti (come gli 80 milioni che porteranno Lucas Hernandez a Monaco di Baviera), ma poi…piange miseria. Dove sta la verità? Chissà, ma il presidente della squadra guidata da Kovac ha comunque spento sul nascere i sogni dei tifosi del club, che dopo lo “spenderemo come mai fatto prima d’ora” si aspettavano un nome in particolare per sopperire agli addii a fine stagione di Ribery e Robben. Ma è meglio rimanere con i piedi per terra: niente Mbappè per il Bayern Monaco.

NIENTE SOLDI – Lo conferma lo stesso Hoeness all’agenzia di stampa Deutsche Press-Agentur: “Io Mbappé lo comprerei adesso. È un calciatore geniale. Però non abbiamo i soldi per farlo”. Marcia indietro oppure un semplice diversivo mentre si cercano altri calciatori? Complicato a dirsi, perchè considerando che tra Hernandez e Pavard, già acquistati con largo anticipo, sono volati via oltre cento milioni. Se poi si considera che il Bayern, almeno da quanto sostengono in Germania, ha gli occhi su altri giovani talenti come Zaniolo, Havertz e Timo Werner (che non sono calciatori dal cartellino particolarmente economico), forse il messaggio che vuole lanciare Hoeness è diverso e parla di…programmazione.

NON SIAMO IL PSG – “Il Bayern non ha alcuna possibilità di fare come i grandi club inglesi, spagnoli o come il Paris Saint-Germain. Non siamo nelle condizioni di pagare 100 milioni o più di euro per un solo calciatore”. Cento no, ma ottanta sì, verrebbe da dire. O forse, proprio visto che due soli acquisti sono costati così tanto, il club non può più permettersi spese folli? Quel che è certo è che la corazzata tedesca continuerà con il suo lavoro di programmazione e soprattutto di…razzia della Bundesliga, dove i prezzi non sono esattamente quelli che circolano negli altri grandissimi campionati. Se a Monaco volevano sognare Mbappè, dunque, hanno decisamente capito male. Ma da qui a parlare di ridimensionamento ce ne passa. Anche se Hoeness…piange miseria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy