Allianz Arena, camera con vista…sul campo

Allianz Arena, camera con vista…sul campo

D’ora in poi all’Allianz Arena si potrà assistere ai match del Bayern Monaco nella nuovissima suite extralusso appena inaugurata all’interno dello stadio.

di Redazione Il Posticipo

Da tifoso da poltrona a tifoso da materasso il passo è solitamente breve. Basta andare in camera da letto e avere un televisore in grado di trasmettere le partite anche lì. Ma se invece la camera fosse extralusso e al posto della TV, anche di una da novanta pollici, ci fosse una mega-finestra che dà direttamente sullo stadio? Ecco, in questo caso la storia assumerebbe contorni decisamente più particolari. Ed è quello che potrà succedere d’ora in poi all’Allianz Arena, lo stadio che ospita le partite casalinghe del Bayern Monaco (e del Monaco 1860). Il tutto grazie alla collaborazione del club bavarese con la Marriott, la famosa catena di alberghi di lusso.

Allianz Arena, suite con vista sul campo

Chi è iscritto alla membership reward della catena potrà infatti ricevere, tra i vari benefit, anche la possibilità di assistere ad un match casalingo della squadra di Heynckes nella nuovissima suite appena inaugurata all’interno dell’Allianz. Che ovviamente offre tutti i servizi di una costosissima camera d’albero, più una vista davvero d’eccezione, quella del manto verde dello stadio di Monaco di Baviera. Magari mentre il resto dello stadio soffre il freddo bavarese o una pioggia invernale, ci si potrà godere i vari Lewandowski, James Rodriguez e Kimmich comodamente sdraiati su un maxi-materasso in una stanza completa di tutti i confort.

Il Bayern, club troppo borghese?

Se il Bayern cercava un altro modo per cementare ulteriormente la sua reputazione di club elitario (al punto che in Germania il soprannome abbastanza denigrativo per i bavaresi è “FC Hollywood”), la squadra di Heynckes ha decisamente fatto bingo. Soprattutto in una nazione in cui l’affluenza allo stadio raggiunge sempre livelli altissimi e in cui la presenza sui seggiolini, in qualsiasi condizione climatica, è considerata l’unica vera dimostrazione di appartenenza al club. C’è solo da immaginare che alla prossima partita contro il Borussia o lo Schalke (entrambe squadre a forte tifoseria “proletaria”) questa perlomeno bizzarra iniziativa non mancherà di essere motivo di scherno per i troppo borghesi Campioni di Germania.

Materasso o panchina, Heynckes dorme sonni tranquilli

Che però come (quasi) sempre stanno ridendo ultimi, perchè la classifica della Bundesliga parla chiaro: diciotto punti di vantaggio sulle inseguitrici a inizio febbraio, uno score che potrebbe portare il Meisterschale di nuovo a Monaco di Baviera più o meno a metà marzo. Con buona pace di chi, come Effenberg, sogna un campionato tedesco più avvincente. E chissà, magari la suite nelle ultime partite della stagione sarà già prenotata…sì, ma da Heynckes, che potrà godersi lo straordinario frutto del suo ritorno in panchina direttamente dal molto più comodo letto. Del resto, se di ricompensa si tratta, nessuno la merita più di Herr Jupp.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy