Barella, Paredes e persino Icardi: il Chelsea è scatenato, ma è ora…o forse mai più

Barella, Paredes e persino Icardi: il Chelsea è scatenato, ma è ora…o forse mai più

La squadra di Sarri si prepara a una mezza rivoluzione. Ma perchè? Beh, oltre che per assicurarsi la presenza nella Champions della prossima stagione, anche perchè meglio prevenire che curare…il blocco dei trasferimenti.

di Redazione Il Posticipo

Sessione invernale di mercato abbastanza vivace dalle parti di Stamford Bridge. Tra acquisti e cessioni, ci sarà un bel viavai al centro sportivo di Cobham. Intanto è già arrivato Pulisic, anche se l’americano concluderà la stagione al Borussia Dortmund, mentre Fabregas si accaserà al Monaco solamente quando Sarri avrà ottenuto il suo sostituto. Poi sarà il turno di Cahill, che non rientra nei piani del tecnico, probabilmente di Morata e forse di Callum Hudson-Odoi, il giovanissimo che ha già fatto sapere che non rinnoverà il suo contratto e che sogna di prendere la maglia numero 10 di Robben al Bayern Monaco. Insomma, a Londra c’è movimento.

TRIO DA SERIE A – Ma ovviamente a fare rumore sono i possibili acquisti da parte del club guidato da Roman Abramovich. Che, da quanto riporta il Mirror, è pronto a fare incetta di calciatori in questa sessione. A partire da Barella, su espressa richiesta di Sarri, che dopo essersi visto…comprare Pulisic a sua insaputa ha messo in chiaro le cose e ha fatto il nome del centrocampista del Cagliari. Il sostituto di Fabregas però non sarebbe il sardo, bensì un’altra vecchia conoscenza della Serie A: Leandro Paredes, ex regista della Roma e ora allo Zenit. E per sostituire Morata si pensa ancora a Icardi, che ha sempre una clausola da 110 milioni di euro. Una cifra che però non spaventerebbe il Chelsea.

MERCATO BLOCCATO – Si prospetta un bel maquillage ai Blues, dunque, ma perchè? Beh, oltre che per assicurarsi la presenza nella Champions della prossima stagione, tutt’altro che certa visti gli ultimi stop del Chelsea, anche perchè meglio prevenire che curare…il blocco dei trasferimenti. Il club è infatti ancora in attesa dei risultati delle indagini FIFA per ciò che riguarda il caso dei trasferimenti irregolari dei giovani calciatori, segnalato nello scorso novembre da Football Leaks. Chi ha letto i documenti sostiene che la questione non sia “se” il Chelsea verrà punito, ma “quando”. E per questo, suggeriscono da Oltremanica, la sessione invernale 2019 del Chelsea potrebbe essere piena di fuochi d’artificio. Anche perchè, se Abramovich non li spara ora…rischia di non poterlo fare per un po’…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy