Barça per sempre? Piqué lascia nel 2020 ma punta alla presidenza, con in panchina la coppia Xavi-Iniesta

Barça per sempre? Piqué lascia nel 2020 ma punta alla presidenza, con in panchina la coppia Xavi-Iniesta

Il difensore catalano non vuole smettere di scrivere la storia del club della sua città e sogna un futuro dietro la scrivania dal 2021, dopo il suo addio al calcio. Con lui potrebbero tornare anche le vecchie glorie…

di Redazione Il Posticipo

Certi amori non finiscono ma, nel caso di Gerard Piqué, non fanno nemmeno dei giri immensi… Il difensore, di nuovo al Barcellona dal 2008 dopo una parentesi giovanile al Manchester United, è pronto a continuare la storia d’amore col club della sua città natale, dopo che appenderà gli scarpini al chiodo. Il centrale compirà 32 anni a febbraio e non ha intenzione di trascinarsi nel finale di carriera: giocherà ad alti livelli soltanto finché il suo fisico reggerà e fuori dal campo lo attendono già molte sfide. Nessun futuro da allenatore o da direttore tecnico: Piqué sogna di diventare presidente del club della sua città, il Barcellona.

IL PROGETTO – Il difensore sarebbe qualificato per diventare il numero uno del Barcellona e, secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo, ha l’intenzione di candidarsi già alla prima occasione in cui sarà possibile farlo. Gerard ha deciso che si ritirerà nel 2020 per dedicarsi interamente a mettere in piedi la sua campagna in vista della sua candidatura alla presidenza. Le prossime elezioni saranno in programma dopo l’estate del 2021, quando scade il mandato di Josep Maria Bartomeu, che conosce le intenzioni del difensore, probabilmente destinato a succedergli visto il suo grande carisma.

NON SOLO GERARD – Piqué da presidente vorrebbe circondarsi dei suoi fedelissimi. Per la panchina, nella sua testa, ci sarebbe la coppia (di centrocampo?) più affidabile al mondo: Xavi e Iniesta. Il primo si sta preparando da tempo per allenare, Don Andrés non ha ancora iniziato a farlo, ma gli piacerebbe. Nello staff ci sarebbe spazio anche per un collega di fiducia: Carles Puyol, uno che ha fatto anche esperienza nel mercato come rappresentante di giocatori insieme a Ivan de la Peña. Piqué vorrebbe puntare sull’ex capitano del Barça come direttore tecnico e pensa anche… al Waka Waka Camp Nou! Uno dei suoi primi obiettivi sarebbe quello di dare una denominazione nuova al Camp Nou, che al momento non ha un nome commerciale. Questo potrebbe arrivare attraverso la mediazione di Rakuten, sponsor principale del club: il numero dell’azienda giapponese Hiroshi Mikitani è amico della coppia Piqué-Shakira e ha sponsorizzato l’ultimo tour della cantante colombiana. Insomma, Gerard ha davvero tanti progetti per la testa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy