Bale complica i piani del Real Madrid: niente Manchester United, ma…

Bale complica i piani del Real Madrid: niente Manchester United, ma…

L’avventura di Bale in Spagna è giunta al termine. Il gallese è pronto a tornare in Premier League e secondo Don Balon sarebbe vicino ad un accordo con il Tottenham. Non è dello stesso avviso il Real Madrid, che vorrebbe trattare con il Manchester United.

di Mattia Deidda

Anche i più forti d’Europa hanno i loro problemi. Per il Real Madrid adesso inizia la parte più complicata dell’anno: il calciomercato. Voci insistenti, che riguardando, sempre, i giocatori migliori. Prima l’addio di Zidane e la ricerca di un nuovo allenatore, poi la vicenda Cristiano Ronaldo, che ogni giorno regala nuovi spunti di cui parlare, adesso, come se non bastasse, è entrato in lista anche Gareth Bale. Il gallese vuole andare via da Madrid. Il suo tempo nella Capitale spagnola è giunto al termine. Nessuna polemica o voglia di rivincita da parte del calciatore. Il fatto che voglia lasciare i Galacticos nonostante l’addio di Zidane, e quindi con la possibilità di tornare titolare inamovibile con un nuovo allenatore, è la prova definitiva della fine del suo ciclo personale nella Liga. Nessun problema per il Real Madrid, che apre la porte e trova pronto il Manchester United. Chiude gli occhi però Bale, che secondo Don Balon sogna invece un suo ritorno al Tottenham.

TOTTENHAM – Il primo amore non si scorda mai. Vissuto un periodo ricco di successi e gol con il Real Madrid, Bale ha calmato la sua sete di vittorie, ed è ora pronto a vincere anche con il club che lo ha presentato al mondo. Il gallese sarebbe pronto a tornare a vestire la maglia degli Spurs immediatamente, già vicino ad un accordo con il club inglese. Il problema per il Tottenham, ovviamente, è trovare un accordo anche con il Real Madrid, che non ha intenzione di regalare il giocatore. Nonostante una stagione in chiaroscuro, l’attaccante rimane uno dei migliori talenti d’Europa, e quel gol da cineteca messo a segno nella finale di Champions League ribadisce con forza il concetto: sul cartellino non si fanno sconti a nessuno. Le casse del club londinese, per quanto piene, risultano inferiori a quelle del Manchester United, pronti a soddisfare le richieste dei Blancos prima ancora di convincere il calciatore a vestire la propria maglia.

MANCHESTER UNITED – I Red Devils ci riprovano. Che Bale sia un oggetto del desiderio di Mourinho è evidente. Anche nell’ultimo calciomercato estivo, lo Special One ha provato, fallendo, a portare il gallese di nuovo in Premier League. Questa volta la missione è più semplice, in quanto il Real Madrid, a differenza della passata stagione, è disposto a cedere il calciatore. Rimane, però, il grande ostacolo di convincere il giocatore. Un contratto faraonico potrebbe non bastare: Bale arriva da cinque anni nel Real Madrid, potrebbe scegliere qualsiasi club al mondo, e invece avrebbe scelto il Tottenham. Una decisione di cuore, un ritorno a Londra, la città che l’ha cullato e fatto crescere una volta arrivato dal Southampton. Rimane da vedere chi vincerà il tiro alla fune tra il calciatore ed il Real Madrid: la dimostrazione definitiva per scoprire se è più importante la volontà del calciatore o quella della società.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy