Baffi, complimenti e geografia: la gaffe…mondiale di Rami con la presidentessa della Croazia

Baffi, complimenti e geografia: la gaffe…mondiale di Rami con la presidentessa della Croazia

Adil Rami ha raccontato nel documentario francese dedicato alla vittoria del mondiale, la figuraccia fatta con la presidentessa della Croazia. Mykonos in Croazia? E Giroud è lapidario: “Ma sei stupido?”.

di Redazione Il Posticipo

Tutti, ma proprio tutti (e chi nega, mente) avevano una materia nella quale perlomeno non eccellevano a scuola. Si può diventare dei geni della fisica e non essere in grado di scrivere in una maniera accettabile nella propria lingua, così come si può diventare un calciatore di livello internazionale ed essere (totalmente) carenti in geografia. A dare conferma di ciò ci pensa una vecchia conoscenza del campionato italiano. Adil Rami, appena ‘laureatosi’ campione del mondo e contemporaneamente bocciato in geografia da una commissione formata dalla presidentessa della Croazia e dal compagno di nazionale Olivier Giroud.

MYKONOS – Nel documentario “Deuxième étoile” (Seconda stella), l’ex centrale del Milan, oggi in forza al Siviglia, ha rivelato di aver fatto una figura con Kolinda Grabar-Kitarovic che definire barbina è poco. Certo, di fronte a un’alta carica di uno Stato ci può stare che l’emozione faccia fare qualche figuraccia ma si può dire con una certa sicurezza che Rami abbia scelto tra tutte le peggior figura possibile. “Alla fine della partita, la presidentessa della Croazia mi guarda e dice in inglese: ‘bei baffi!’ e io: ‘Adoro Mykonos. Non so perché, confondo sempre la Grecia con la Croazia’. Lei non ha detto niente, ha ringraziato e se ne è andata”. Oltre alla confusione in geografia, che non ne abbia a male, si potrebbe anche muovere verso il difensore francese un’obiezione riguardo al collegamento mentale fatto…

RIPASSO – Ma non è finita qui. Il racconto imbarazzato del difensore continua e rivela un retroscena, se possibile, ancora più divertente. Durante la scenetta quasi cabarettistica con l’alta carica dello stato croato, di fronte, tra l’altro, a Putin e Macron, c’erano alcuni compagni di squadra. Uno di questi, Olivier Giroud, si fa coraggio e va a ricordare qualche nozione di geografia al difensore: ”Ma sei stupido o cosa?! Mykonos è in Grecia!”. Ma del resto, Einstein diceva che non si può giudicare un pesce dalla sua capacità di arrampicarsi su un albero, altrimenti questo si sentirà per sempre un cretino. E quindi nessuno si permetterà di giudicare Rami per la sua conoscenza dell’atlante, ma sempre e solo per i suoi interventi difensivi. Ma un ripassino della geografia di base, almeno per quanto riguarda i posti visitati frequentemente, è consigliabile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy