Argentina, crac Lanzini: Perotti verso la Russia?

Argentina, crac Lanzini: Perotti verso la Russia?

Manuel Lanzini ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. E ora Sampaoli deve pensare a un sostituto. In lizza anche il giallorosso.

di Redazione Il Posticipo

Tra amichevoli saltate e critiche a Sampaoli, non è che questo Mondiale inizi con i migliori auspici per l’Argentina. Se poi ci si aggiungono anche gli infortuni, va da sè che l’Albiceleste non arriverà all’esordio con il morale alle stelle. Di certo, arriverà con un uomo in meno rispetto alla lista dei 23. Manuel Lanzini ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Lo riporta l’account Twitter della Seleccion, segnalando che l’infortunio è arrivato nella sessione di allenamenti mattutini. Una pessima notizia per l’Argentina, che perde un calciatore che in queste stagioni in Premier ha fatto molto bene.

SOSTITUZIONE – Ora, però, c’è qualcuno che spera. Il regolamento parla chiaro, per infortuni gravi è possibile sostituire uno dei calciatori già inseriti nella lista, previa valutazione del Comitato Medico della FIFA, a cui spetta l’onere di valutare l’importanza dell’infortunio. Considerando che si tratta di un legamento crociato, l’Argentina può quindi già pensare a chi potrebbe essere inserito (anzi, reinserito, vista la lista dei preconvocati) e dovrà, con gioia, saltare le vacanze già programmate per andare a difendere i colori dell’Albiceleste. E visto il ruolo di Lanzini (centrocampista, ma anche ala) e gli esclusi dal taglio finale di Sampaoli, c’è la possibilità che la chiamata arrivi per un protagonista della Serie A.

PEROTTI, MA NON SOLO – Diego Perotti è stato escluso dalla lista dei 23, ma ha sperato fino all’ultimo di prendere il volo per la Russia. Ora dipenderà dalle valutazioni del CT, ma le chances che possa essere lui il prescelto ci sono. In lizza ci sono anche l’ex romanista Paredes, Pablo Perez, Centurion, Pizarro, e Battaglia, tutti inseriti nei 35 tra cui Sampaoli ha fatto la scrematura finale. Occhi aperti dunque e fissati sul cellulare, perchè, paradossalmente, la sfortuna di un compagno può regalare un sogno insperato al romanista. Che potrebbe riunirsi al suo grande amico Fazio, colonna della nazionale e della squadra giallorossa. Certo, brutto arrivare in Russia per l’infortunio di un compagno. Ma allo stesso tempo, certi treni difficilmente ripassano. E se lo fanno, è meglio essere pronti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy