Andy Cole: “Ho giocato per anni con Sheringham senza mai parlargli. Lo odiavo!”

Andy Cole: “Ho giocato per anni con Sheringham senza mai parlargli. Lo odiavo!”

L’ex attaccante del Manchester United Andy Cole rivela che, nonostante la splendida intesa sul campo, con Teddy Sheringham non c’è mai stato un rapporto umano: negli anni di Manchester non si sono mai parlati.

di Redazione Il Posticipo

Il calcio è uno sport bellissimo, è vero. Ma è anche vero che per i giocatori professionisti, per quanto giocare a calcio possa piacere loro, si tratta di un vero e proprio lavoro. Sul posto di lavoro, si sa, è davvero improbabile che ci siano rapporti idilliaci con tutti: ci sono delle persone con cui si va meno d’accordo, altre che possono piacere di più e altre ancora con le quali nasce addirittura un bel rapporto d’amicizia. Ai tempi in cui Andy Cole era un giocatore del Manchester United, ad esempio il suo rapporto, dal punto di vista umano, con uno dei suoi partner offensivo era di quelli meno idilliaci. Anzi, i due, non si parlavano affatto.

IL CASUS BELLI – A rivelare la notizia ci pensa lo stesso ex numero 9 dei Red Devils tramite un’intervista all’Independent. Tutto è cominciato nell’ormai lontano 1995 quando Andy Cole debuttava con la maglia della nazionale inglese contro l’Uruguay nell’amichevole del 29 marzo subentrando al 71’ proprio a Teddy Sheringham. “Sto entrando in campo con circa sessantamila persone allo stadio, compresa la mia famiglia. Mi aspettavo una breve stratta di mano, un ‘buona fortuna’, qualcosa. Ero pronto alla stretta di mano ma mi ha snobbato. Lo ha fatto volontariamente e non so per quale motivo”.

COSA HA PENSATO – Andy Cole ha quindi vissuto questo evento come una mancanza di rispetto: “Sai qual è stato il mio pensiero immediato? ‘Maledizione! Quante persone avranno visto Sheringham farmi questo?’ Ero imbarazzato e confuso. Questo è quanto. Da quel momento in poi ho capito che Sheringham non faveva per me”. Certo, all’epoca i due non giocavano ancora insieme: Cole era allo United mentre il suo ‘nemico’ era ancora al Tottenham, ma in quanto compagni di nazionale, Cole si aspettava un gesto anche minimamente amichevole.

E DOPO? – Si potrebbe pensare che dopo, da compagni di club, i due possano aver appianato le divergenze ma… no: “Due anni dopo, nell’estate del 1997, dopo che Eric Cantona aveva lasciato lo United, è arrivato Sheringham. Abbiamo giocato insieme per anni. Abbiamo segnato un mucchio di gol. Ma non gli ho mai parlato: non una singola parola”. L’ex compagno di nazionale e club, Gary Pallister gli aveva detto che nonostante non si parlassero giocavano molto bene insieme e Cole, a questo riguardo dice: “È così e non denigrerei mai il talento di Sheringham nel club e in nazionale. L’ho semplicemente odiato per tantissimi anni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy