Anche l’anti-Zlatan si arrabbia per un cambio: Forsberg furioso con il CT svedese lascia il ritiro della nazionale!

Anche l’anti-Zlatan si arrabbia per un cambio: Forsberg furioso con il CT svedese lascia il ritiro della nazionale!

La stella della nazionale svedese, Emil Forsberg, ha piantato in asso la sua squadra dopo essersi arrabbiato con il commissario tecnico per averlo sostituito. L’anti-Zlatan si veste da Zlatan?

di Riccardo Stefani

Dopo la ‘cacciata’ (anzi, la mancata convocazione, perché nessuno caccia Zlatan) di Ibrahimovic dalla nazionale svedese per il mondiale, la stella più lucente è quella del giocatore che caratterialmente si è sempre dimostrato diametralmente opposto a Ibra: Emil Forsberg. L’esterno di centrocampo del Lipsia è ormai il punto saldo della nazionale scandinava e, durante le partite, sugli spalti, i tifosi cantano quasi più il suo nome che non quello della nazionale stessa. Non solo dai tifosi: Forsberg è stimatissimo anche dal commissario tecnico che non gli risparmia una convocazione. Ma, a quanto pare, la cosa non è esattamente reciproca. Ma come, non era l’anti-Ibra? Il Sun riporta che Emil Forsberg si è allontanato dal ritiro della nazionale per aver digerito male la sostituzione al 60′ nel match contro la Romania.

LO SFONDO – Un tifoso distratto sarebbe d’accordo con il calciatore e accuserebbe il CY di lesa maestà, ma in realtà un minimo di condivisibilità può esserci nella sostituzione di Forsberg. Come ha detto lo stesso Janne Andersson: “Ho dato a Emil un’ora di gioco perché è quello che può fare. Non gioca più di un’ora da sei mesi e non credo abia una condizione tale per giocare di più. Tra l’altro, ho inserito Gustav Svensson al suo posto per bilanciare la squadra in quanto eravamo in vantaggio“. Condivisibile? Non per Forsberg che, uscito dal campo ha dato la mano al coach in maniera molto fredda e non lo ha più guardato in faccia per il resto del tempo.

IL PROSSIMO IMPEGNO – Un altro motivo per cui Andersson ha deciso di fare economia sulle forze di Forsberg è dato dall’entità del prossimo impegno: il ‘derby’ contro la Norvegia è una partita troppo importante, non solo per la qualificazione, per rischiare di sovraccaricare il fisico di uno dei propri uomini migliori. Che adesso però forse non giocherà comunque, visto lo scontro con il CT. Il quotidiano britannico, in ogni caso, sostiense che i rapporti tra Forsberg e Andersson siano abbastanza freddi dal… 2016, da quando Andersson ha accettato il posto sulla panchina blu con la croce gialla. Insomma, neanche il tempo di stringersi la mano e i rapporti si sarebbero incrinati. In ogni caso, sebbene sia difficile pensare che il CT decida di privarsi del suo campione per eventuali discussioni e/o dissapori, di fronte a una insubordinazione del genere, non si salva nessuno. Nè Forsberg, nè…la sua versione simil Zlatan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy