Ancelotti, re del mercato…dei cavalli: acquistato un purosangue per 75mila euro

Ancelotti, re del mercato…dei cavalli: acquistato un purosangue per 75mila euro

Il mercato è chiuso? Non ditelo a Carlo Ancelotti. La sua scuderia ha appena concluso un acquisto che può cambiare una squadra.

di Redazione Il Posticipo

Il mercato è chiuso? Non ditelo a Carlo Ancelotti, che ha appena concluso un acquisto che può cambiare una squadra. Anzi, una…scuderia. Il nuovo arrivato non è infatti un calciatore per il suo Napoli, ma piuttosto un cavallo per i Duepi, la scuderia dell’allenatore azzurro. Come riporta pagina 17 dell’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, arriva un vero e proprio campione: Black Mirror, femmina purosangue, il cui…cartellino non è neanche esattamente economico. Per acquisirne la proprietà, la scuderia ha dovuto sborsare ben 75mila euro. E il tecnico è stato decisamente il re del mercato, visto che Black Mirror è stato il cavallo più costoso dell’asta che si è tenuta a Milano.

FIGLIO D’ARTE – Ancelotti dunque punta…sui giovani per la sua scuderia, dato che l’asta era riservata agli Yearlings, i cavalli di età compresa tra uno e due anni. Ma il tecnico del Napoli non si smentisce e come sempre…preferisce i campioni. Black Mirror deve ancora dimostrare tutto, ma viene da una famiglia di tutto rispetto. Tra mamma e papà, infatti, non sono mai mancati gli allori. La madre è Paris To Peking, ma il vero talento di casa è papà Teofilo (a sua volta figlio di Galileo), che più di dieci anni fa era considerato il miglior galoppatore d’Europa. Un vero e proprio…Pallone d’Oro, ma sfortunato, dato che è stato costretto a lasciare le competizioni per un infortunio al ginocchio.

SCUDERIA VINCENTE – La scuderia di Ancelotti, che la possiede in società con Giovanni Mauri, storico preparatore atletico delle sue squadre, conclude dunque un altro acquisto. Quello precedente è arrivato…a inizio mercato, verso giugno, quando la Duepi si è assicurata un altro talento, un cavallo di due anni da 58mila euro. La scuderia, nata nel 2013, segue comunque lo spirito del suo vincente proprietario. Giusto quest’anno un cavallo della Duepi (Il Pittore) ha vinto una gara nel leggendario ippodromo francese di Longchamp, per la gioia di Ancelotti che ha condiviso sui social il momento del trionfo. Del resto, vincenti si nasce e Ancelotti ne è un ottimo esempio!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy