Amputazioni, infarti e altri guai…ma l’Uruguay non molla mai!

Amputazioni, infarti e altri guai…ma l’Uruguay non molla mai!

Quella della Nazionale uruguaiana è una storia fatta di gloria e di sfortune. Tante, che a volte sembrano quasi insuperabili. Ma la garra charrùa, alla fine, vince quasi sempre. E di conseguenza, la Francia è avvisata.

di Francesco Cavallini

GARRA

(Photo by Richard Heathcote/Getty Images)
(Photo by Richard Heathcote/Getty Images)

La chiamano Garra Charrúa, anche se ormai si utilizza solamente garra. È quella volontà feroce (tipica delle nazionali sudamericane) di lottare fino all’ultimo istante, contro tutto e contro tutti, per raggiungere il proprio obiettivo. Calcisticamente parlando, nessuno ha più garra dell’Uruguay. Sarà perchè i Charrúa popolavano proprio le zone del moderno stato sudamericano, o perchè la Celeste è sempre rimasta fedele alle proprie origini. Determinazione, forza di volontà e coraggio. Tre valori che non possono mancare a chi indossa la maglia color del cielo. Quella della Nazionale uruguaiana è una storia fatta di gloria e di sfortune. Tante, che a volte sembrano quasi insuperabili. Ma la garra, alla fine, vince quasi sempre. E di conseguenza, la Francia è avvisata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy