Alisson o Neuer? Kahn non ha dubbi e la risposta…è sorprendente

Alisson o Neuer? Kahn non ha dubbi e la risposta…è sorprendente

In un’intervista rilasciata a DAZN, l’ex portiere di Bayern Monaco e Mannschaft, Oliver Kahn, dice di preferire Alisson a Neuer. Solo colpa dell’infortunio?

di Redazione Il Posticipo

Ci sono dei giocatori che riescono a restare i migliori nel proprio ruolo per tutto l’arco della carriera o giù di lì. Quelli di cui si dice che ne nasca uno ogni cent’anni. Poi ci sono tanti altri atleti che hanno la sfortuna di veder nascere professionalmente colui che è destinato a far loro le scarpe. Uno di questi è Manuel Neuer, considerato fino a poco tempo fa uno dei migliori portieri al mondo, se non il migliore in assoluto, è stato definitivamente rimpiazzato dall’ex portiere della Roma, Alisson Becker. Almeno secondo il connazionale Oliver Kahn.

IL MIGLIORE – In un’intervista a DAZN, l’ex portiere di Bayern Monaco e Mannschaft, ha spiegato chi sceglierebbe tra Alisson Becker e Manuel Neuer e soprattutto il motivo della scelta. “Al momento direi Alisson. In Russia ha dimostrato di essere un portiere di livello mondiale. Neuer non è riuscito a dimostrare di giocare come faceva prima dell’infortunio. Credo che due cose abbiamo frenato il suo ritmo: l’uscita prematura dal mondiale e l’infortunio”. Due cose che sembrano comunque essere legate tra loro. Il tedesco si è presentato in Russia dopo oltre un anno di inattività e questo non gli ha permesso di essere decisivo per la nazionale come lo era stato nel 2014. In ogni caso, una scelta sorprendente, visto che di fatto il teutonico sfiducia…il suo erede.

PSICOLOGIA – Kahn continua e spiega quanto la situazione del portierone connazionale sia di semplice comprensione: “Non è facile per un portiere dire ‘se capita qualcos’altro al piede la mia carriera potrebbe essere finita’. Questi sono aspetti psicologici che giocano un ruolo. Deve ritrovare piena fiducia nel proprio fisico e troverà di nuovo la sua condizione. Per il Bayern, comunque, è assolutamente perfetto e il Bayern ha la qualità per vincere la Champions League”. Poi, sul Liverpool: “hanno molti giocatori forti e veloci perfetti per il pressing alto del sistema di gioco di Klopp. Non è una coincidenza se sono primi in Premier League. È l’avversario più duro che il Bayern potesse pescare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy