Alisson costa troppo, Real forte su Courtois

Alisson costa troppo, Real forte su Courtois

Monchi chiede ottanta milioni per il portiere, quasi trenta in più del record storico di prezzo per un estremo difensore. E il Real, da quanto filtra dalla Spagna, non sarebbe assolutamente disposto ad arrivare a quella cifra.

di Redazione Il Posticipo

Ora che Zidane non c’è più, Florentino Perez può finalmente fare la mossa di mercato che il tecnico francese non era pronto ad accettare. Silurare Keylor Navas, portiere troppo poco galactico per quelli che sono gli standard del Presi. Per il Real ci vuole un portiere che sia un vero numero uno ed il costaricano, almeno nelle valutazioni della società, evidentemente non lo è. E quindi è partita la caccia al portiere, che continua a coinvolgere i migliori estremi difensori del mondo. Il rinnovo di De Gea con il Manchester United, non ancora ufficiale che ma secondo la stampa inglese è cosa fatta, lascia soltanto due nomi in lizza: Alisson e Courtois.

NON PIÙ DI SETTANTA – E il belga, ex Atletico Madrid e attualmente in forza al Chelsea, prende piede rispetto al numero uno della Roma. Motivo? Il prezzo. La Roma, che non ha necessità di vendere, si può anche sedere a trattare con i Blancos, ma alle sue condizioni. Condizioni che, da quel che riporta la radio spagnola Cadena SER, non piacciono a Perez. Monchi chiede ottanta milioni per il portiere, quasi trenta in più del record storico di prezzo per un estremo difensore. E il Real, da quanto filtra dalla Spagna, non sarebbe assolutamente disposto ad arrivare a quella cifra. Massimo si potrà fermare a settanta.

COURTOIS – E quindi torna di moda il nome di Courtois, che potrebbe arrivare (anzi, tornare) a Madrid a una cifra molto più bassa. Da questo punto di vista è fondamentale la necessità del Chelsea di monetizzare la cessione del suo portiere. Non che il club di Abramovich abbia bisogno di soldi, ma la mancata volontà di Courtois di rinnovare il contratto in scadenza 2019 costringe i londinesi a vendere il calciatore prima di febbraio 2019, quando potrà accordarsi con qualsiasi altra società a parametro zero. Una buona notizia per la Roma che, senza l’ingombrante e affascinante ombra del Real Madrid, potrebbe tranquillamente trattenere il suo portierone, rinnovandogli il contratto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy