Abou Diaby, lo svincolato…più forte di Pogba

Abou Diaby, lo svincolato…più forte di Pogba

Il centrocampista del Manchester United elenca i centrocampisti in attività che ritiene più forti di lui. E tra molti nomi prevedibili, spunta…un semisconosciuto senza squadra.

di Redazione Il Posticipo

Nonostante le apparenze, Paul Pogba è un ragazzo umile e che conosce i propri limiti. O almeno, così appare dall’ultima intervista rilasciata a Canal+. Il centrocampista francese, che si prepara a guidare i transalpini in Russia, ha infatti elencato un buon numero di calciatori che ritiene essere più forti di lui nel suo ruolo. Dei modelli, delle vere e proprie leggende della mediana, da cui non può fare altro che imparare. E come immaginabile, nella lista c’è la nobiltà del calcio europeo: Don Andres Iniesta, Luka Modric, Toni Kroos, Kevin De Bruyne, David Silva e…Abou Diaby. Come? Ma soprattutto, chi?

TALENTO INESPRESSO – Proprio quell’Abou Diaby che è attualmente svincolato e che nelle ultime cinque stagioni ha giocato la bellezza di otto partite con le maglie di Arsenal e dell’Olympique Marsiglia. Cosa ci fa, dunque, il trentaduenne parigino nella lista dei grandi campioni più forti di Pogba? Semplice, Diaby è l’idolo di gioventù del centrocampista del Manchester United, che è cresciuto ammirando il suo connazionale giocare in Premier League sotto la guida di Arsene Wenger. Un gran mediano Diaby, la cui carriera è però stata resa quasi impossibile da una lunghissima serie di infortuni, che non gli hanno mai permesso di esprimere a pieno il suo potenziale. E pensare che il suo arrivo all’Emirates doveva far dimenticare l’addio di Vieira, appena andato via dopo quasi dieci anni all’Arsenal.

TROPPI INFORTUNI – E per fisico e passo, il francese avrebbe anche avuto le possibilità di emulare il campione del mondo e d’Europa, se oltre quaranta infortuni più o meno gravi in carriera non lo avessero costretto a vedere più l’infermeria che il campo da gioco. Due gravissimi crac al ginocchio, più una lunga serie di stop che hanno costretto i Gunners a lasciarlo libero dopo quasi una decade di ritorni in campo e ricadute. Ci ha provato anche il Marsiglia, sperando di fare il colpaccio, ma persino il ritorno in Francia non è servito a nulla. Altri stop e un altro addio. Nella stagione appena terminata, Diaby non ha neanche trovato una squadra. Ma qualcuno non si è dimenticato di lui. E chissà che la…pubblicità che gli ha fatto il numero 6 dello United non possa servire a rivedere il trentaduenne in campo. Del resto, chi avrebbe il coraggio di farsi scappare uno svincolato…più forte di Pogba?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy