A volte ritornano: Blatter aiuta l’Inghilterra a ottenere il Mondiale 2030?

A volte ritornano: Blatter aiuta l’Inghilterra a ottenere il Mondiale 2030?

Blatter torna a far parlare di sè con la sua presenza ai mondiali. E ora vorrebbe aiutare la Football Association a ottenere l’assegnazione della Coppa del Centenario. Una sfida alla FIFA?

di Redazione Il Posticipo

Sono squalificato, sì. Come un giocatore, un allenatore o un arbitro. OK, non potrò comportarmi come il presidente della FIFA, ma un giocatore squalificato può andare allo stadio o allenarsi. E per me vale lo stesso. Posso andare allo stadio dove mi pare, in Svizzera o in qualsiasi altra parte del mondo. Non sono mica bandito dagli impianti…“. Il solito Sepp Blatter, che torna a far parlare di sè con una presenza indesiderata. Il suo arrivo in Russia per assistere ai Mondiali, con tanto di presenza sugli spalti durante il match tra Portogallo e Marocco, ha causato più di qualche mugugno. Ma da quello che riporta l’Independent, l’ex presidente della FIFA non ha certo intenzione di farsi imporre nulla.

L’INGHILTERRA MERITA I MONDIALI – Anzi, alla Press Association lo svizzero ha anche suggerito che, dopo l’assegnazione dei mondiali 2026 al…continente nordamericano unito, nel 2030 potrebbe essere il turno dell’Inghilterra, che avrebbe voluto organizzare proprio quelli del 2018, poi finiti in Russia con il supporto determinante dell’allora potentissimo Blatter. Che ora potrebbe, anzi, forse vorrebbe aiutare l’Inghilterra (ma anche il resto delle federazioni britanniche) a ottenere l’assegnazione della Coppa del Centenario. “Ci saranno un sacco di candidature per il 2030, ma l’Inghilterra si merita i mondiali. Magari assieme a Galles, Scozia e, perchè no, l’Irlanda. Con una coppa del mondo a 48 squadre ci saranno troppe partite per un paese solo“.

E LA FIFA? – Sempre che la Football Association accetti la sua offerta. In quel caso, Blatter sarebbe pronto a collaborare. “OK, userò la mia influenza, se l’Inghilterra accetterà di usarla“. Ma converrebbe davvero alla FA mettersi in casa un supporter così…pesante? Forse no. Almeno a giudicare dalla freddissima accoglienza della FIFA al suo ex presidente, che ha evidentemente creato più di qualche imbarazzo con il suo arrivo durante la Coppa del Mondo. Al punto che la federazione ha semplicemente rilasciato un comunicato in cui “prende nota della presenza di Blatter in Russia“, ma senza commentare ulteriormente. Peccato che, commenta lo svizzero “sapevano che mi aveva invitato Putin e lui e Infantino ne hanno discusso“. Ma di certo, la visita di Blatter ha dato molto di cui parlare. E forse lo farà a lungo. Del resto, il 2030 è molto lontano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy