L’eterno ritorno del Maestro: ennesima panchina per Zeman?

L’eterno ritorno del Maestro: ennesima panchina per Zeman?

Dopo l’esonero a Pescara, Zeman potrebbe ricominciare dalla Serie C. A offrirgli la panchina può essere la Sambenedettese, una delle deluse dei playoff, che ha sognato la B e che ora punta a prendersela.

di Redazione Il Posticipo

A volte, si dice, ritornano. Zdenek Zeman, invece, torna sempre. Il Maestro, forte di un’aura quasi leggendaria e di una storia calcistica ormai trentennale, mantiene un appeal invidiabile. E a sette anni dall’ultima panchina nella terza serie del calcio italiano (che all’epoca si chiamava Prima Divisione), quella del suo Foggia, Zeman potrebbe ricominciare dalla Serie C. A offrirgli la panchina può essere la Sambenedettese, una delle deluse dei playoff, che ha sognato la B e che ora punta a prendersela.

SAMBENEDETTESE – Il presidente del club marchigiano, Franco Fedeli, ha confermato alla testata locale Riviera Oggi che è in programma un incontro con il Boemo, con l’intenzione di sondare la sua disponibilità a sedersi sulla panchina della Samb. L’eliminazione da parte del Cosenza nei playoff brucia, ma la possibile scelta dell’ex allenatore (tra le altre) di Lazio, Roma e Napoli può essere un segnale importante da parte della società di puntare in alto. Ripartendo da quella che è una squadra che ha ben figurato nel girone B della Serie C, nonostante il cambio di panchina, che ha portato Capuano a sostituire Moriero. Il quale, però, è tornato in sella per terminare la stagione con i playoff.

IL FASCINO DEL MAESTRO – Zeman, settantuno anni, resta un’istituzione della panchina. E dopo aver terminato non senza qualche rimpianto la seconda esperienza a Pescara (dove ai tempi di Insigne, Verratti e Immobile ha conquistato una splendida promozione in A), pare proprio che il ritorno sull’Adriatico possa essere un’opzione all’ordine del giorno. Tra i fattori che potrebbero convincerlo, la realativa vicinanza con Roma e una squadra che, con un mix tra elementi di esperienza e giovani di prospettiva, si potrebbe ben adattare ai metodi del Boemo. Resta da vedere se il tecnico accetterà l’offerta o se rifiuterà, preferendo attendere una chiamata dalle divisioni maggiori. Del resto, per lui sarebbero arrivate diverse richieste da molti club. In ogni caso, di tempo per prendere una decisione ce n’è e non è detto che alla fine la scommessa del club rossoblu non possa affascinare il Maestro. Che tornerebbe a insegnare calcio dalla categoria…in cui ha iniziato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy