Sangue sul campo da golf: uccisa la campionessa spagnola Celia Barquin

Sangue sul campo da golf: uccisa la campionessa spagnola Celia Barquin

Nello Iowa è stato ritrovato il corpo senza vita di Celia Barquin, golfista spagnola di ventidue anni, campionessa europea in carica tra i dilettanti. Il presunto assassino è già stato catturato dalla polizia.

di Redazione Il Posticipo

A pochi giorni dalla Ryder Cup, il mondo del golf sprofonda nel dramma. Nello Iowa è stato ritrovato il corpo senza vita di Celia Barquin, golfista spagnola di ventidue anni, campionessa europea in carica tra i dilettanti. Da quel che riporta Mundo Deportivo, un gruppo di giocatori sul percorso di Coldwater Links ha trovato una borsa abbandonata in circostanze sospette e ha subito allertato le autorità, che a poca distanza hanno individuato il corpo della sfortunata ragazza.

IL PRESUNTO ASSASSINO – Non è stato ancora possibile stabilire le cause del decesso, ma la certezza è che la Barquin è stata assalita e il sospetto è un ventiduenne americano di nome Colin Daniel Richards. Dagli USA il corpo di Polizia di Ames ha rilasciato un comunicato, riportato da Marca, che il presunto assassino è stato già sottoposto a fermo e accusato di omicidio di primo grado. Tra i molti precedenti penali del ragazzo, senza fissa dimora, ci sono rapine a mano armata, varie violazioni di domicilio e anche ubriachezza molesta. Le forze dell’ordine hanno lanciato un appello per determinare la possibile presenza di testimoni e naturalmente esprimono il proprio cordoglio per l’accaduto.

GIOVANE PROMESSA – E la Spagna e il golf sono decisamente sotto shock. La ventiduenne era una delle maggiori promesse del movimento spagnolo, avendo vinto titoli giovanili a ripetizione, e si era trasferita negli USA per tentare la strada del professionismo e conciliarla con lo studio. Tra l’altro con ottimi risultati, sia sostenendo gli esami di ingegneria civile che giocando e vincendo tornei negli Stati Uniti. Tra i modelli di Celia Barquin, riporta Marca, c’è Sergio Garcia, che difenderà i colori del Team Europe alla Ryder Cup in Francia. E non è così improbabile che la squadra guidata da Thomas Björn, che oltre a Garcia include anche l’altro spagnolo Rahm, decida di omaggiare la sfortunata giovane campionessa sui green del Le Golf National.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy