Il Salone di Ginevra: dove i sogni hanno il motore

Il Salone di Ginevra: dove i sogni hanno il motore

È in corso l’edizione numero 88 del Salone di Ginevra, il salone dell’auto più antico d’Europa. Come ogni anno, le grandi case presentano le novità del prossimo futuro e gli appassionati affollano il Palaexpo della cittadina svizzera.

di Redazione Il Posticipo

La vetrina internazionale dell’auto, lo storico Salone in cui sono state o verranno presentate tutte le novità, passate e future, più importanti del panorama motoristico. Dal 1905 quando si dice Ginevra si dice automobile, per una tradizione iniziata quando le vetture erano uno status symbol per pochi e che continua ancora oggi, mentre il mondo dei motori guarda al futuro. salone di ginevraEsclusa qualche assente di lusso (come, nel vero senso della parola, la Cadillac), quasi tutte le case automobilistiche mondiali si sono presentati ai nastri di partenza della kermesse elvetica con il vestito buono, pronte a far rimanere a bocca aperta tutti gli appassionati che sono arrivati fino in Svizzera per non perdersi il Salone di Ginevra. salone di ginevra

La Renault EZ-GO, la stella del salone di Ginevra

Motore elettrico, ricarica ad induzione e soprattutto, nessun conducente. Normale che la stella della manifestazione sia l’ultramoderna EZ-GO della Renault, una macchina che sembra decisamente uscita da un film ambientato tra qualche decennio (e ci siamo tenuti stretti). Grazie ad una serie di sensori raccolti nell’antenna sul tettino, la nuova vettura della casa francese promette di rappresentare il futuro della mobilità urbana. Un vero e proprio salottino, dotato di tutti i confort, Wi-Fi compreso, dove si potrà lavorare (per chi non vuole perdere neanche un attimo) oppure semplicemente godersi il viaggio su una automobile silenziosa ed ecologica, senza neanche l’impedimento del conducente. Un salto verso una nuova concezione del trasporto? Vedremo, intanto al Salone di Ginevra la EZ-GO è l’assoluta superstar. salone di ginevra

Molte vetture elettriche, anche dei SUV

Ma ha parecchie rivali, perchè l’elettrico è il grande protagonista della kermesse. Molte case hanno spostato la propria ricerca su un’alimentazione ecosostenibile e l’hanno applicata anche a una tipologia di vettura come il SUV che in teoria sembrerebbe lontano anni luce dalla classica tipologia di auto elettrica. salone di ginevraLa Mitsubishi, ad esempio, ha presentato la sua e-Evolution, che senza arrivare alla fantascientificità della Renault rappresenta il perfetto anello di congiunzione tra la macchina di oggi e quella di domani. Guida ancora umana, ma coadiuvata dai sensori, possibilità di connettere i propri dispositivi al sistema della vettura e un motore dalle prestazioni molto alte che non faranno rimpiangere i vecchi propulsori dei SUV a benzina. E poi tanti piccoli grandi gioiellini, molti dei quali rigorosamente alimentati elettricamente. salone di ginevra Ma la bellezza delle curve, quella no, non cambia. Ed è ciò che affascina tutti, da oltre un secolo, e che rende il Salone di Ginevra un appuntamento che nessun amante delle quattro ruote vorrebbe mai mancare. salone di ginevra

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy