Iannone riscatto e…ritorno?

Iannone riscatto e…ritorno?

Andrea Iannone sembra aver trovato continuità con la sua Suzuki. Sulla strada giusta per il riscatto e il…ritorno in casa Ducati?

di Redazione Il Posticipo

Iannone non è più una sorpresa. Anzi. Il quarto posto dopo la prima giornata di prove libere a Jerez conferma un percorso di crescita che potrebbe portare il rider italiano vero obiettivi insperati. Anche in futuro.

TEMPERATURA – La Suzuki (era ora) non è solo la moto dalla livrea più bella. Sembra essere anche competitiva. Risponde alle sollecitazioni del centauro. Fondamentali anche i gradi sull’asfalto, che hanno messo in difficoltà Ducati e Yamaha. Iannone, che ha chiuso davanti a Marquez, invece sembra aver trovato il feeling giusto con la pista e le caratteristiche della moto. Indovinato il set-up, il resto è stato quasi una naturale conseguenza. Un buon passo gara, in attesa di capire dove saranno le dirette concorrenti.

RISCATTO – Al netto del tempo, Andrea sembra essere uscito dal tunnel che aveva infilato negli ultimi mesi, quando ha dovuto sopportare, oltre alla frustrazione dei cattivi risultati in pista, anche le maldicenze sul gossip. Dalle voci di una partecipazione al Grande Fratello, all’Isola dei Famosi. Invece no. La quotidianità di Iannone è e resta la pista. Austin ha forse restituito alla MotoGP un protagonista. Iannone è cresciuto tantissimo anche grazie alla sua “cocciutaggine”. Ha domato una moto che non voleva saperne di andare dritta e veloce in rettilineo e piegarsi a dovere in curva.

E RITORNO… –. E adesso si aprono, oltre alle prospettive di un nuovo podio, le porte di un ritorno a… casa? Da Borgo Panigale osservano interessati le evoluzioni del grande ex. E non serve molta immaginazione per pianificare il 2019. Lorenzo e Ducati, come noto, sono ai ferri corti. E in Romagna si pensa a una coppia tutta italiana per la prossima stagione. È presto, ma neanche così tanto, per parlarne. Se non rinnova lo spagnolo, non avrà stesso trattamento di Dovizioso (anche in termini di aggiornamenti). Il forlivese è (pure lui) in attesa di rinnovo, ma resta indiscussa prima guida. E sebbene sia molto più in… sella del collega spagnolo, non è escluso un addio a fine stagione. E con una Ducati e… mezza libera per il 2019, Iannone ha serissime possibilità di indossare una tuta altrettanto scintillante ma rossa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy