Ferrari in bianco…Hamilton in volo

Ferrari in bianco…Hamilton in volo

Per la prima volta in questo campionato la Ferrari scende giù dal podio. Questione di gomme o non solo? Risposta rimandata al Gp di Monaco…

di Redazione Il Posticipo

Ferrari in…bianco. Hamilton in volo. La vittoria della discordia. Le Mercedes dominano in lungo e in largo il GP di Spagna, figlie di una ritrovata competitività. Le frecce d’argento sono tornate? Presto per dirlo, perché a Barcellona si è corso in una situazione più unica che rara da cui è scaturita, risultati alla mano, una prova di forza incredibile. Prima fila, doppietta e la sensazione d’impotenza degli avversari. La Ferrari, per la prima volta in questa stagione scende dal podio. Una disfatta acuita anche dal ritiro di Raikkonen.

GOMME ? – E soprattutto dall’inconsistenza delle gomme. Si è parlato a lungo sulla decisione del fornitore, ma è difficile limitarsi a una sola spiegazione. Maranello non ne parla, ma la riduzione di 0,4 millimetri del battistrada, risultati alla mano, potrebbe aver influito: condizionale d’obbligo, anche perché la questione è complicata. E Vettel, prima della seconda sosta, era al secondo posto e con ottime probabilità di salire sul podio.

IN…BIANCO – Raikkonen sfortunato, ma resta da capire perché la Ferrari ha deciso per la seconda sosta. La spiegazione più logica è nella gestione degli pneumatici, che probabilmente non avrebbero retto la stessa strategia né il passo gara della Mercedes. Le medium bianche, a conti fatti, non hanno fornito alcun vantaggio alla Ferrari che non ha mai trovato comunque il passo per impensierire gli avversari. Paradossalmente le bianche, sebbene più fresche, sono arrivate più logore di quelle delle Mercedes.

RED BULL – La Ferrari può recriminare: ma qualcosa evidentemente è mancato. Le gomme sono cambiate per tutti. E in attesa della controprova del GP di Monaco, è altrettanto innegabile che Vettel, in un circuito tremendamente selettivo come quello di Barcellona, non è riuscito ad impensierire né a mettere pressione alla Red Bull che, sebbene con un pezzo di ala in meno, è riuscito a mantenere la posizione. E dunque? Considerando che Ricciardo e Vettel potrebbero mettere…le ali la situazione si complica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy