Dovizioso vince la gara delle gomme da masticare

Dovizioso vince la gara delle gomme da masticare

Dovizioso passa alla cassa in Qatar. Questione di gomme….da masticare: Dovizioso le gestisce, Zarco le consuma.

di Luigi Pellicone

Alba e tramonto rosso nella prima prova del mondiale di MotoGP. In Qatar trionfa la Ducati di Andrea Dovizioso. Dopo il miglior tempo nelle prove libere e la pole sfumata, il “Dovi” passa alla cassa in Qatar. Questione di gomme….da masticare: Dovizioso le gestisce, Zarco le consuma. La chiave, in fondo è tutta qui. Il GP si decide, come spesso accadrà in questa stagione sulla gestione degli pneumatici e in arrivo in volata.

Alba e tramonto rosso fra gomme e coraggio

Era stata alba rossa, poi le prove rimescolano le carte. Dovizioso non parte neanche dalla prima fila ma gestisce egregiamente, rispetto al francese la corsa. Zarco fa ciò che può e deve. Tira al limite, consapevole che solo spremendo al massimo la propria Yamaha può sperare di salire sul podio. E però esagera. Mastica troppo l’anteriore, e a metà gara è gia in riserva di grip. Risultato: traiettorie troppo tonde e troppo larghe per restare davanti a Ducati, Honda e Yamaha ufficiale. Molto bene, invece Dovizioso che ha conservato il suo giudizio, aggiungendoci quella sana dose di rischio necessaria. A volte serve osare. E il rider della Ducati si gioca il jolly. Gara conservativa e poi sfrutta la potenza e la progressività della sua Desmosedici che ha sacrificato la potenza pura a beneficio del controllo.

Dovizioso ok, Lorenzo ko

La Ducati in mano di Dovizioso è ok. La controprova del valore di un ragazzo troppo sottovalutato è la prova di Lorenzo, che non prende confidenza con la Desmosedici e finisce la gara sul prato. L’impostazione della gara di Dovizioso non fa una piega. Talento, fantasia e gestione della moto e della situazione. Una prova di maturità che lascia ben sperare. L’incrocio con Marquez, che non è mai un bel vivere, si completa con una sgasata su un cordolo. Non esattamente il posto migliore per girare la manopola. Solo un pilota consapevole, maturo si produce in una manovra del genere. Se il buongiorno si vede dal mattino, questo mondiale si può colorare di…rosso

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy