Toglietemi tutto, ma non il mio… Kompany! Quante “galline vecchie” fanno ancora un buonissimo brodo?

Toglietemi tutto, ma non il mio… Kompany! Quante “galline vecchie” fanno ancora un buonissimo brodo?

Sono avanti con l’età, magari un po’ arrugginiti, ma sono spesso indispensabili per gli equilibri delle loro squadre perché fanno spogliatoio e sanno gestire i momenti difficili. Guardiola si tiene stretto il suo gigante belga e gli altri tecnici non restano a guardare…

di Redazione Il Posticipo

Bandiera

(Photo by Nicolò Campo/LightRocket via Getty Images)
(Photo by Nicolò Campo/LightRocket via Getty Images)

Non scalderà i cuori dei tifosi come facevano le bandiere del passato, ma Ignazio Abate è fondamentale per questo Milan: il terzino, cresciuto nelle giovanili rossonere, è tornato alla base nel 2009 e ha vissuto l’ultimo ciclo vincente con Massimiliano Allegri. Poi è arrivata la disgregazione dell’Impero rossonero e ci sono stati faticosi (e infiniti?) tentativi di ricostruzione. A Gattuso in panchina, a Leonardo e Maldini fuori dal campo uno così fa comodo eccome!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy