Rock’n gol ballando con le stelle: Daniel Osvaldo, animo caliente tra reti, tante donne e quello scontro con Icardi…

Rock’n gol ballando con le stelle: Daniel Osvaldo, animo caliente tra reti, tante donne e quello scontro con Icardi…

Pablo Daniel Osvaldo. Piedi caldi e testa rovente. Bello e dannato: “maledetto” da avversari e allenatori. Calciatore straordinario, ma assolutamente restio alle regole. Un giocatore da letteratura. Libero di seguire l’istinto, più che il talento. Animo inquieto, dominato dal desiderio di libertà.

di Redazione Il Posticipo

NOSTALGIA CANAGLIA

osvaldo-roma-638x425

Arriva in Italia che è poco più di un bambino e il suo carattere già caliente cozza con il clima freddo di Bergamo. Del resto, non è facile arrivare dal sudamerica a vent’anni e ritrovarsi coperti da una coltre di neve. La reazione è umanissima. “Mi sono ritrovato a Bergamo solo in una stanza d’albergo, nel mezzo del nulla, e con fuori la neve. Non conoscevo la lingua, non c’era la mia famiglia, né i miei amici, non sentivo le voci del mio quartiere. Ero disperato, ho iniziato a piangere e non ho smesso più“. Poi ha iniziato anche a segnare. Prima Lecce, poi Firenze, quindi l’Espanyol di Barcellona. E la Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy