Prima vincenti, poi esonerati: quando il calcio è ingrato…

Prima vincenti, poi esonerati: quando il calcio è ingrato…

Jardim non è più l’allenatore del Monaco, neanche venti mesi dopo la straordinaria vittoria in campionato e una semifinale di Champions. Paga il terzultimo posto. Ma prima di lui, anche tanti suoi colleghi hanno vissuto la stessa sorte…

di Redazione Il Posticipo

GUTTMANN

bela-1-640x300

A volte un esonero ingiusto si rischia di pagarlo per… secoli. Basti pensare al caso Bela Guttmann, allenatore del Benfica a cui i lusitani non rinnovano il contratto dopo una vittoria clamorosa contro il Real Madrid.  Dopo un primo tempo chiuso sul 3-2 per i blancos, nella ripresa un giovane attaccante mozambicano, Eusebio, segna le reti decisive per la rimonta: 5-3 Benfica che vince la seconda Coppa dei Campioni di fila, ma stavolta niente premio. E Guttmann lascia la panchina, su tutte le furie, lanciando una maledizione. “Da qui a cento anni nessuna squadra portoghese sarà due volte campione d’Europa ed il Benfica senza di me non vincerà mai una Coppa dei Campioni”. E il Benfica perde, da allora, tutte le finali europee disputate. E mancano ancora una trentina d’anni….

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy