Papere da finale: quando un errore può valere una Coppa

Papere da finale: quando un errore può valere una Coppa

“A tutti può capitare di sbagliare in una finale”. Queste le parole di Alisson, che ricorda la serataccia del collega Karius nella finale di Kiev. Vero, ma se un errore del portiere costa sempre caro, quando accade in una finale il dramma è duplice.. E di errori all’ultimo atto ce ne sono stati tanti…

di Redazione Il Posticipo

KARIUS

“A tutti può capitare di sbagliare in una finale”. Queste le parole di Alisson, che ricorda la serataccia del collega Karius nella finale di Kiev. Vero, ma se un errore del portiere costa sempre caro, quando accade in una finale il dramma è duplice. Sapere di essere una delle cause principali della sconfitta della propria squadra è un peso enorme e l’estremo difensore rischia di rimanere segnato dalla papera per tutta la carriera. Il volto di Loris Karius dopo il…regalo a Benzema che manda in vantaggio il Real lo scorso la dice tutta. Uno sbaglio da matita blu, in mondovisione, sul palcoscenico più importante. Ripetuto poi al minuto 83. Un’incertezza dopo quella sull’1-0, che stavolta costa definitivamente la Champions al Liverpool. Ma quelli del portiere dei Reds non sono certo gli unici errori in una finale. Non che possa rincuorare granchè, ma l’ex Mainz è in ottima compagnia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy