Notti mondiali, notti insonni

Notti mondiali, notti insonni

Tedeschi fuori a causa delle nottate passate davanti ai videogiochi? Possibile. Del resto, una buona dose di riposo può fare la differenza tra una vittoria e una sconfitta. Come dimostrano altre storie mondiali di notti passate senza mettere la testa sul cuscino…

di Redazione Il Posticipo

SVEGLI PER GIOCARE

 (Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images, )
(Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images, )

Germania fuori? Colpa della…Playstation, almeno secondo alcuni quotidiani tedeschi come la Bild e il Welt, che hanno riportato alcune voci provenienti dal ritiro mondiale della Mannschaft. Nottate quasi insonni per i calciatori che, come bambini in gita scolastica, si sarebbero dedicati molto più alle sfide ai videogames piuttosto che alla preparazione delle partite. Problemi, perchè si tratta di mancanza di professionalità, ma anche…di sonno. E dormire è importante, soprattutto quando c’è una manifestazione pressante come un mondiale. Una buona nottata di riposo può fare la differenza tra una vittoria e una sconfitta. Come dimostrano altre storie mondiali di notti passate senza mettere la testa sul cuscino…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy