Ipse Dixit: Cassano, vent’anni di Fantantonio tra calcio, parole…e parolacce

Ipse Dixit: Cassano, vent’anni di Fantantonio tra calcio, parole…e parolacce

“Sì, lo so, con un altro carattere avrei potuto vincere di più e giocare meglio”. Questo l’epitaffio della storia calcistica di Antonio Cassano. Poetico, senza ironia e vena polemica. Due cose che invece lo hanno accompagnato per tutta la carriera.

di Redazione Il Posticipo

CASSANO

LAPR0212-kMjD--896x504@Gazzetta-Web

Quando Antonio Cassano parla, sempre meglio ascoltare con attenzione, perchè qualcosa di interessante di certo uscirà. Il talento di Bari Vecchia ha sempre regalato nel corso degli anni dichiarazioni che hanno fatto scalpore, vuoi per il suo stile sempre poco oxfordiano, vuoi perchè di peli sulla lingua il barese non ne ha mai avuti. E chiude con una lettera d’amore al calcio, con qualche passaggio interessante. “Sì, lo so, con un altro carattere avrei potuto vincere di più e giocare meglio“. Questo l’epitaffio della sua storia calcistica. Poetico, senza ironia e vena polemica. Due cose che invece lo hanno accompagnato per tutta la carriera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy