Dall’Heysel a Lima: i peggiori disastri negli stadi

Dall’Heysel a Lima: i peggiori disastri negli stadi

29 maggio 1985. Per gli albi d’oro, il giorno della prima Coppa dei Campioni della Juventus. Per il mondo intero, una sola parola: Heysel. Una ricorrenza amara, anche alla luce del fatto che negli stadi da sempre ci sono state tragedie e che ancora oggi si continua a morire.

di Redazione Il Posticipo

HEYSEL

heysel

29 maggio 1985. Per gli albi d’oro, il giorno della prima Coppa dei Campioni della Juventus. Per il mondo intero, una sola parola: Heysel. Simbolo di disastro, di morte, di quanto di più lontano possa esistere dal calcio. Il caos che segue una scellerata carica degli hooligans del Liverpool nel settore Z dello stadio Bruxelles lascia sul terreno 39 vittime, quasi tutte italiane, morte schiacciate mentre cercano di fuggire. Nonostante la tragedia, in campo si gioca, ma è la vittoria più triste per i bianconeri. Gli inglesi pagheranno con il bando dalle competizioni europee per tutti i club per cinque anni. Una ricorrenza amara, anche alla luce del fatto che negli stadi da sempre ci sono state tragedie e che ancora oggi si continua a morire.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy