Conte, il valorizzatore di uomini: quante “perle” del tecnico leccese

Conte, il valorizzatore di uomini: quante “perle” del tecnico leccese

L’Inter di Conte si candida al ruolo di anti-Juventus. Suning promette acquisti, ma la storia insegna che l’ex tecnico bianconero è in grado di valorizzare il patrimonio tecnico preesistente. Gli esempi non mancano…

di Redazione Il Posticipo

VALORIZZATORE

kwadwo-asamoah-melbourne-victory-v-juventus-international-champions-cup-23072016_m7c4t7mjb8z9158izscve9c1a

L’Inter di Conte si candida allo scudetto. La presenza del tecnico leccese è una garanzia di successo, al netto degli investimenti, comunque promessi, da Suning. L’ex CT azzurro è fra i pochi capaci di valorizzare il patrimonio già a disposizione. Una IVA applicata ai calciatori, che sotto la sua guida rendono sempre di più. Il primo caso è proprio un ex che ritrova all’Inter. Asamoah, ai tempi della Juventus, era un buon giocatore schierato a centrocampo. Sotto la guida di Conte è divenuto uno dei migliori interpreti del ruolo di esterno sinistro a tutta fascia. E non è il solo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy