Chilavert, mani da pugile e testa calda, tra sputi, cazzotti e…qualche chilo di troppo

Chilavert, mani da pugile e testa calda, tra sputi, cazzotti e…qualche chilo di troppo

Chilavert incarna il mito del “portiere volante” per eccellenza. Personalità straripante, qualche uscita a vuoto, dentro e fuori dal campo, ma una eredità intramontabile. El Chila, il portiere volante più estroso di tutti i tempi.

di Redazione Il Posticipo

Portiere volante

Chilavert-1-640x300

A casa di Josè Luis Chilavert la follia…è decisamente di famiglia. I suoi parenti sono accusati di aggressione, molestie a una donna per strada, tentato furto e acquisto di sostanze stupefacenti… in Ucraina! Come riporta As, Ivan Rolando e Rolando Marciano Chilavert, fratello e nipote del portiere, sostenevano di essere stati “drogati e violentati, di essere terrorizzati e di avere paura di morire”. Peccato che si trattasse di una clamorosa farsa: durante le procedure per il rimpatrio, si è scoperto che i due avevano commesso tutto quello che dicevano di aver subito e che fossero a un passo dalla prigione. Una vicenda davvero pazzesca, ma che paradossalmente è meno assurda di alcune delle imprese di questo calciatore, piena espressione in campo del concetto di “portiere volante”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy