Bellamy il bullo: una carriera folle, fra alcool, risse e mazze da golf…

Bellamy il bullo: una carriera folle, fra alcool, risse e mazze da golf…

“Io sono Craig Bellamy e non firmo per le squadre di m…a!” Un calciatore con un curriculum neanche troppo importante che risponde così a un’offerta di lavoro o è molto sicuro o è completamente pazzo. Probabilmente l’attaccante gallese si colloca esattamente a metà strada. La sua carriera si snoda su un percorso lastricato di lucida follia.

di Redazione Il Posticipo

BELLAMY

hd-craig-bellamy-newcastle-feyenoord_12z8mfg0256a611m774hs9gi53

“Io sono Craig Bellamy e non firmo per le squadre di m…a!” Un calciatore con un curriculum neanche troppo importante che risponde così a un’offerta di lavoro o è molto sicuro o è completamente pazzo. Probabilmente l’attaccante gallese si colloca esattamente a metà strada. La sua carriera si snoda su un percorso lastricato di lucida follia. Aveva promesso, a fine carriera, di non fare più il “mattacchione” (eufemismo che fa rima con il concetto che voleva esprimere) ma c’è ricascato con tuta e scarpini da allenatore. Denunciato per bullismo nei confronti dei ragazzi dell’Under 18 e sospeso dal Cardiff, da cui poi si licenzia. Stupisce chi si stupisce… La sua storia in campo parla chiaro…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy