Alcool, tasse, botte e…terrorismo: i calciatori con la fedina penale sporca

Alcool, tasse, botte e…terrorismo: i calciatori con la fedina penale sporca

La legge è uguale per tutti. Persino per i calciatori. Che, se infrangono qualche norma, pagano come tutti gli altri. Multe, servizi sociali e, perchè no, a volte anche il carcere.

di Redazione Il Posticipo

FEDINA PENALE

rooney

Dura lex, sed lex, dicevano i latini. E, volendo rimanere nel tema, la legge è uguale per tutti. Persino per i calciatori. Che, se infrangono qualche norma, pagano come tutti gli altri. Multe, servizi sociali e, perchè no, a volte anche il carcere. Essere ricchi e famosi non significa per forza avere la fedina penale immacolata. Lo dimostra la storia di Rooney, che gli americani non hanno tardato a spedire in guardina per un po’ visto lo stato di ebbrezza in cui si è presentato in pubblico. Ma l’inglese non è certo l’unico ad aver visto il sole a scacchi. Tra risse, problemi di alcool e…terrorismo, ecco chi nella sua carriera ha avuto problemi con la legge.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy